sabato 3 dicembre 2011

Bologna festeggia Adriana Lodi











In due giorni la città è stata puntellata da feste, laboratori, palloncini e dolciumi. Dentro e fuori dai nido si è festeggiato la legge che nel 1971 ha istituito i servizi d'infanzia. Questa legge ha cambiato una mentalità.
Semplici parole che con forza hanno minato un pensiero. Con la legge 1044 si è detto con vigore che i bambini non sono esclusivamente un impegno delle mamme. I bambini sono dei genitori ma anche un po' della società che offre loro un luogo sicuro di tutela, cura ed educazione. La rivoluzione è stata grande:  le donne sono andate a lavorare, la struttura della famiglia è mutata, il pensiero educativo si è sviluppato e ampliato a favore dello sviluppo e dei diritti dei bambini. Ricordare oggi la 1044 con Adriana Lodi la parlamentare che per prima l'ha voluta, è stato importante per la città e per i servizi in generale. L'associazione Dentro al nido, principale promotrice dell'evento, ha da oggi un presidente onorario molto illustre e preparato sul tema nidi d'infanzia: Adriana Lodi per l'appunto che ha preso la tessera commossa, mentre raccontava la storia dell'apertura del nido Coccheri. Le festa è stato un momento per ricordare, per celebrare e incontrarsi ma anche per porre l'attenzione sulla difficile situazione che i nidi stanno vivendo. A Bologna alcuni da quest'anno hanno chiuso la sezione lattanti ma nel futuro rischiano la chiusura? La domanda riamane sospesa ed è ingombrante. Se le strutture chiudono oltre ad un clamoroso smacco per Bologna, che da sempre ha tanto investito sul servizio, sarà una grande preoccupazione per i genitori che vedranno aumentare le liste d'attesa già così lunghe.     

1 commento:

  1. Sono stati 2 giorni bellissimi, volevo ringraziare Annarita, Laura, Sara e tutti colorolo che hanno organizzato questi eventi per tenere alta l'attenzione sui nidi comunali bolognesi! Venerdì il nido Roselle è stato invaso da bambini e genitori, tutti pronti ad impastare e infornare biscotti. Tanta tanta gente, bambini che hanno frequentato in passato e bambini che frequentano attualmente, bambini da altri quartieri, nonni e fratelli, non ci aspettavamo una adesione così numerosa, c'era la fila fuori dalla porta per poter entrare. Il personale del nido Roselle ringrazia tutti per l'affetto dimostrato e per l'alta partecipazione, amiamo il nostro lavoro e vorremmo continuare a farlo nel miglior modo possibile per i bambini per i genitori per la città!
    Serena

    RispondiElimina