venerdì 23 marzo 2012

Una fondazione condivisa













Da Modena arriva una novità a lanciarla è Adriana Querzé assessore all'istruzione. La giunta sta aprendo una nuova strada per gestire il problema
scuola dell'infanzia esternalizzazione servizio. La strada proposta sta di mezzo tra quello fino ad ora è stato praticato cioè o pubblico o privato. La questione che si è presentata a Modena è sempre la stessa e coinvolge drammaticamente molte scuole in tutto il paese. Il tema l'abbiamo affrontato spesso,i comuni di fronte a risorse sempre più risicate e al patto di stabilità e a vincoli normativi ha trovato spesso la soluzione più ovvia: appaltare a privati, una soluzione che non è piaciuta ai genitori che si sono mossi con diverse iniziative dissenso.   L'assessore ora rilancia una proposta che a prima vista sembra perfetta, tant'è che vien da chiedersi dove sia il rovescio della medaglia. La proposta è: dare le scuole in gestione ad una fondazione in cui la partecipazione è anche dei genitori. I soldi per questa fondazione? Li metterebbe il comune. Il personale? Si potrebbe assumere con contratti a tempo indeterminato, essendo la fondazione svincolata dalle briglie normative così il gioco è fatto: la gestione sociale è servita. Seguiremo con attenzione l'evolversi.

Nessun commento:

Posta un commento