giovedì 4 febbraio 2016

Bonus bebè: prima scegliete il nido


lisa solonynko














Cronaca-Bambina. E' possibile presentare la domanda per ottenere un contributo economico per accedere ai servizi dedicati all prima infanzia 0-3 sia per la rete pubblica che per accedere ai servizi privati accreditati ma anche per pagare la babysitter. La domanda va presentata solo online presso lo sportello dell'INPS.

Chi può resentare la domanda?
Possono presentare la domanda tutte le mamme lavoratrici che rinunciano alla maternità facoltativa. Solo le lavoratrici in costante rapporto lavorativo sia del settore pubblico che privato, sia libere professioniste e parasubordinate iscritte  alla gestione separata inps.
Quanto viene attribuito per quanto tempo?
Nella legge di stabilità sono stati previsti 20 mln di Euro per erogare servizi di cura per un contributo fino a 600 euro al mese per sei mesi.
Come si accede alla domanda?
La domanda va presentata esclusivamente on line previa attribuzione di codice pin. si chiedono le generalità e una serie di parametri, il sito è fatto bene e non è difficile accedere e compilare quanto richeisto.
E i parametri di accesso?
Per accedere alla domanda non ci sono restrizioni in base al reditto, anche se va presentato l'isee, che determinerà un reidistribuzione in caso di esaurimento fondi. I 20 mln interesseranno circa 5500 madri che ne faranno richiesta (previste in questo numero se tutte a tempo pienoper sei mesi).
A chi sceglie il nido: attenzione! 
Prima di far domanda per il voucher, c'è da verificare quali nidi aderiscono alla convenzione. Sono elencati nel sito, quindi procedere all'iscrizione alla struttura e solo dopo si potrà fare richiesta del contributo.

Nessun commento:

Posta un commento