giovedì 13 ottobre 2016

Crescere che fatica, alla Fondazione Golinelli cinque incontri gratuiti per parlare di genitorilaità


In Agenda
Parlare di genitorialità attraverso libri e film: è questo l’obiettivo di Crescere che fatica, il ciclo di incontri promosso da Fondazione Golinelli e AISMI, Associazione Salute Mentale Infantile. “Dal confronto tra Fondazione Golinelli e Associazione Salute Mentale Infantile è nata l’idea di aprire uno spazio per incontri dedicati a narratori, scrittori e registi, che abbiano rivolto la loro attenzione alla crescita dei bambini e dei ragazzi, ma anche degli adulti che nei diversi ruoli di loro si occupano” spiega Marilisa Martelli, presidente AISMI. Nel corso dei cinque incontri gratuiti le opere verranno commentate con gli autori per favorire un dialogo a più voci- “L’esperienza ci conferma che incontrare i narratori, e commentare insieme la loro opera, aiuta a individuare e condividere come possano emergere energie speciali, individuali e familiari, che consentono la ricostruzione di nuovi percorsi di vita. E come questo possa accadere anche quando la strada è in salita” spiega ancora Martelli.
Gli incontri combinano, come vuole lo spirito della Fondazione Golinelli, diversi approcci disciplinari con una visione olistica della cultura. “La Fondazione progetta da quasi trenta anni percorsi formativi e ha maturato la convinzione di quanto sia fondamentale il coinvolgimento di tutta la comunità: insegnanti, scuole, istituzioni, genitori, famiglie.” illustra  Antonio Danieli, direttore Fondazione Golinelli.Come affrontare oggi il tema educativo per aiutarli affinché, una volta adulti, siano in grado di affrontare la vita in un mondo sempre più globale, multiculturale e a larghi tratti imprevedibile?”, questo uno degli interrogativi da cui è nato il ciclo di incontri che prende il via oggi.

GLI APPUNTAMENTI
Tutti gli incontri saranno ospitati dall'Opificio Golinelli. 

Giovedì 13 ottobre (ore 18.15): Il primo appuntamento avrà come protagonista il libro Mio fratello rincorre i dinosauri. Storia mia e di Giovanni che ha un cromosoma in più di Giacomo Mazzariol (Einaudi, 2016). L’autore diciannovenne dialogherà con Antonella Misuraca dell’associazione  Genitori Ragazzi Down  di Bologna e con il consigliere comunale Marco Lombardo.

Lunedì 28 novembre – In occasione della Settimana dei diritti dei Bambini e delle Bambine è previsto un doppio appuntamento. Alle ore 10 è in programma la proiezione, seguita dall’incontro con il regista Nicola Campiotti, del docu-film “Sarà un paese” (2014). Alle 18.15, invece, sarà presentato il IX Rapporto di aggiornamento sul monitoraggio della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza in Italia, anno 2015-2016. Parteciperanno Arianna Saulini, portavoce del Gruppo CRC (Convention on the Rights of the Child) e Sandra Zampa, vicepresidente della Commissione Parlamentare per l’Infanzia e l’Adolescenza.

Lunedì 16 gennaio (18.15) Lo psicoanalista Massimo Ammaniti presenterà suo ultimo libro “Genitori Oggi” e affrontando temi come la relazione genitori-figli e la difficoltà di insegnare regole e responsabilità.

Martedì 21 febbraio ( ore 18) Protagonista del quarto incontro sarà il film ““Bambini si diventa. Gli anni che contano” di Cristiano Governa e Riccardo Marchesini. Prevista la partecipazione di Marilena Pillati, Vice Sindaco del Comune di Bologna ed Elisabetta Gualmini, Vicepresidente Regione Emilia-Romagna e Assessore al Welfare.



Lunedì 27 marzo (ore 18.15) Non osteggiare le nuove tecnologie, bensì sfruttarne a pieno le infinite possibilità considerando anche i rischi: questo uno degli obiettivi di “Cyberbulli al tappeto. Piccolo manuale per l’uso dei social” (Editoriale Scienza, 2016) di Teo Benedetti e Davide Morosinotto.  All’incontro parteciperanno Annalisa Guarini, docente di Psicologia dello sviluppo e Psicologia dell’educazione, e il maggiore Umberto Carpin, comandante della prima sezione del Nucleo investigativo del Comando Provinciale CC di Bologna.

Nessun commento:

Posta un commento