lunedì 13 febbraio 2017

Nidi e scuole d'infanzia al via la formazione per la continuità











Cronaca cittadina. Costruire un'identità educativa tra nidi e scuole d'infanzia  che getti un ponte tra zero e i sei anni è tutt'altro che semplice. Scrivere e approvare una legge, com'è avvenuto di recente, per quanto sia un passo importante, non basta ad armonizzare quello che fino ad oggi sono stati due  percorsi formativi distinti. Due percorsi che sono diversi sia per contenuti pedagogici ma anche in merito alla gestione. La città di Ancona che ha scuole d'infanzia statali e tanti nidi in convenzione, ci sta provando e ha avviato un seminario che lavora sulla conoscenza reciproca. L'idea ci pare stimolante e raggiungo al telefono l'assessore alle politiche educative Tiziana Borini 
mentre si sta recando a Roma "Il progetto tenta di dare continuità a questi due momenti educativi. L'obiettivo è quello di costruire momenti di confronto, alleanze e anche conoscenza tra educatori e maestri. Siamo partiti circa due anni fa con questo progetto, quando abbiamo aperto una sezione primavera comunale, all'interno di un plesso scolastico statale. Oggi abbiamo ampliato l'offerta alla città" Il percorso prevede 4 incontri su temi prettamente pedagogici: il bambino dai due ai tre anni e l'anticipo, l'educazione attiva e la costruzione sociale  del bambino, il ruolo dell'adulto nella relazione educativa e la gestione dei gruppi e l'organizzazione della sezione. Il progetto sarà integrato da seminari sul gioco aperti anche alle famiglie. Alda Bonetti responsabile alla qualità dei servizi di Ancona spiega "I seminari hanno avuto un buon successo di iscritti e non solo tra insegnati e educatori di Ancona ma anche di comuni vicini. Si tratta di costruire coerenza e condivisione nella progettazione educativa. In particolare abbiamo fatto un'attenta riflessione sull'anticipo una pratica che spesso non segue le esigenze del bambino ma quelle dell'adulto." Ci sono particolari conflitti tra le due categorie professionali, chiedo alla Bonetti  "No, possiamo anzi notare una particolare collaborazione."  Ancona è bene ricordarlo ha solo scuole d'infanzia statali, 14 nidi e copre il 27% della domanda. La formazione del seminario è affidata agli esperti di ZeroSeiUp.     

Nessun commento:

Posta un commento