giovedì 20 aprile 2017

Bonus Nido: mille euro per nido pubblici e privati


BolognaNidi




















Arriva il Bonus da 1.000 euro per pagare le rette del nido o l'assistenza di bimbi gravemente malati. Il decreto attuativo è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 90 del 18 aprile. Così si attua la legge di bilancio 2017 che aveva introdotto l'agevolazione a partire dai nati nel 2016. Il bonus potrà essere richiesto dai genitori italiani, comunitari o extracomunitari con permesso per soggiornanti di lungo periodo e residenti in Italia. Il buono è annuo e sarà erogato, dopo aver presentato la domanda da parte del genitore o chi ne fa le veci. Così si alleggerisce la rette (salita in questi ultimi anni in tutto il territorio nazionale) e si incentiva la frequentazione degli asili nido sia pubblici che  privati autorizzati. A pagare il bonus sarà mensilmente l'Inps.
Per bimbi con patologie gravi
Per i bimbi sotto i tre anni, affetti da gravi patologie, il Bonus è destinato a favorire l’auto ad una forma di supporto e cura. In ogni caso sarà erogato dall'Inps e dietro presentazione di un certificato del pediatra.
Domande come?
Le domande dovranno essere presentate online secondo indicazioni dell'Inps note entro 30 giorni e saranno accolte fino a esaurimento delle risorse disponibili.
Per il 2017 le risorse sono pari a 144 milioni di euro.
La misura non è comulabile con detrazioni fiscali per le spese di iscrizione in asili nido e non può essere usufruito in contemporanea con le altre agevolazioni come ad esempio, i con il voucher baby-sitting 


Nessun commento:

Posta un commento