lunedì 30 aprile 2018

Emilia Romagna: 40 milioni all'infanzia e alla famiglia












Cronaca Bambina Circa 40 milioni di euro sono stati assegnati ai comuni a sostegno dei servizi sociali e i servizi sociosanitari presenti in regione Emilia Romagna. Particolare attenzione ai servizi dedicati all’infanzia e alle famiglie.


In regione 
Il via libera è stato rilasciato in questi giorni dalla Commissione assembleare rispetto alla proposta di ripartizione, presentata dalla Giunta, del Fondo regionale per le politiche sociali. Per il 2018 c’è un consistente pacchetto di risorse, per la metà di provenienza regionale e per la metà statali.
Degli oltre 40 milioni complessivi, infatti 38 sono destinati a finanziare i servizi per le famiglie e i minori e a contrastare la povertà

Oltre la strada
Altri 2 milioni del fondo sono riservati ai soggetti pubblici coinvolti nel progetto regionale Oltre la Strada, che da anni è impegnato a realizzare interventi di assistenza e integrazione sociale delle vittime di tratta; in parte andranno ai Comuni sedi di carcere, per programmi volti al reinserimento sociale e lavorativo dei detenuti e al miglioramento delle loro condizioni di vita.

Centri per le famiglie
Le risorse infine andranno anche a sostenere la rete dei Centri regionali per le famiglie, strutture che offrono servizi informativi e di orientamento e interventi di supporto alla genitorialità, e le agevolazioni per il trasporto pubblico locale riservate a persone con difficoltà economiche o fragili e a famiglie numerose. 

I fondi distribuiti per provincia

A livello territoriale, i 38 milioni destinati alla gestione dei servizi sociali e sociosanitari saranno così suddivisi tra le province dell’Emilia-Romagna: Bologna 8,7 milioni di euro; Modena 6,1; Reggio Emilia 4,5; Parma 3,8; Forlì-Cesena 3,3; Ravenna 3,2; Ferrara 2,9; Rimini 2,8; Piacenza 2,4. Per l’assegnazione delle risorse dovrà essere completato l’iter, con un ulteriore passaggio del testo in Giunta, la prossima settimana.

Nessun commento:

Posta un commento