mercoledì 6 giugno 2018

#LiberiTutti: per educare dobbiamo essere consapevoli











Cronaca Bambina Una volta, "fuori" dall'intervista l'Onorevole Vanna Iori mi ha spiegato l'importanza dell'educazione ai sentimenti. Il senso del discorso era: se noi adulti abbiamo cura dei nostri sentimenti, se ci conosciamo profondamente, se sappiamo capire i nostri limiti, riusciamo ad educare nel migliore dei modi. Non è certo facile ma è profondamente vero. Scorrendo i dati presentati ieri dall'associazione Cesvi, nell’ambito della campagna di sensibilizzazione #LiberiTutti, questa verità mi torna in mente in modo particolare. I dati infatti dimostrano che i bambini maltrattati in Italia sono tanti quasi 6 mln e il più delle volte i maltrattamenti avvengono in famiglia da un adulto fragile.  

Profonde differenze tra Nord e Sud

Da un confronto tra due livelli di analisi – uno relativo ai fattori di rischio e l’altro ai servizi e alle politiche di ogni territorio – è emerso che la prima regione per capacità di prevenzione e contrasto del maltrattamento sui bambini è l’Emilia Romagna. Seguono Veneto e Friuli-Venezia Giulia. Le tre regioni ottengono infatti buoni posizionamenti sia nell’indice che rende conto delle criticità di contesto sia in quello che monitora l’offerta di servizi.
L’indice più basso si rilevano invece Campania, Calabria, Sicilia, Puglia e Basilicata. La Campania è in coda alla classifica, ultima sia nell’indice sui fattori di rischio che in quello su servizi e politiche.

Il Maltrattamento è la conseguenza di un disagio

Il maltrattamento sui bambini è la conseguenza ultima di una situazione di disagio che coinvolge le figure genitoriali e il contesto familiare, ambientale e sociale nel quale i bambini crescono. I bambini e le bambine sono infatti maltrattati soprattutto nell’ambiente che più di tutti dovrebbe garantire loro sicurezza e protezione. Tra il 60% e il 70% dei bambini/e tra i 2 e i 14 anni di età ha vissuto episodi di violenza in casa. Al maltrattamento si accompagna spesso la trascuratezza: nel mondo il 16,3% dei bambini è vittima di negligenza fisica e il 18,4% di trascuratezza emotiva.

Maltrattamenti cosa provocano?

Gli effetti della trascuratezza possono manifestarsi con un ritardo nel raggiungimento delle principali tappe evolutive, con disturbi dell’apprendimento oppure con un atteggiamento di eccessiva ricerca di affetto e attenzione da estranei e il conseguente rischio di esposizione ad altri abusi. Oppure con una forte chiusura e una sfiducia verso l’altro. Sono quasi 6 milioni, tra bambini e adulti, le persone che nel nostro Paese sono o sono state vittime di maltrattamenti durante l’infanzia.

#LiberiTutti una campagna per raccogliere fondi

E' possibile contribuire fino al 10 giugno con un sms da 2 euro o chiamata da rete fissa da 5 o 10 euro al 45535. La campagna sostiene la rete IoConto di Cesvi, attiva con un programma di prevenzione e cura del maltrattamento nelle città di Bergamo e provincia, Napoli (VII municipalità) e nell’Unione dei Comuni della Bassa Sabina con un coordinamento tra Roma e Rieti. I partner locali sono rispettivamente il Consorzio Fa, la cooperativa sociale Il Grillo Parlante e l’Associazione Bambini nel Tempo.

 






    

Nessun commento:

Posta un commento