Visualizzazione post con etichetta BolognaNidi. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta BolognaNidi. Mostra tutti i post

mercoledì 29 giugno 2016

Ci vediamo a settembre con due novità











Ci vediamo a settembre. BolognaNidi si prende una pausa estiva lunga, molto lunga, fino a settembre. Dopo un anno tanto intenso non potevamo far altro. Abbiamo scritto di molte città, ascoltato tanti educatori e genitori indagando, scavando e scoprendo situazioni molto difficili a volte ai confini del paradossale. Purtroppo abbiamo raccontato quasi sempre cattive notizie: tanti nidi o strutture dedicate ai bambini chiuse o abbandonate all'incuria, per mancanza di fondi, per cattiva gestione, per mala politica.
Sono tante le parole ascoltate che ci poteremo con noi in questa estate e ci porteremo dietro, con grande affetto, anche un numero, il vostro numero di lettori che ci ha seguito con tanta assiduità. Siete aumentati tantissimo fino a 20 mila ingressi mensili...E' una cifra davvero importante, che ci fa sentire, importanti e utili.
Infine BolognaNidi riposa, ma come le maestre anche d'estate avremmo da fare. Torneremo a settembre con due novità.
La prima è una novità assoluta: un libro, un libro vero e proprio per raccontare di nidi, tanto per cambiare! E' il mio primo libro, l'ho scritto con la penna in mano, i piedi negli occhi, le orecchie spalancate e il cuore sempre presente.
La seconda novità (ci auguriamo pronta per fine settembre) è un lavoro collettivo e molto impegnativo. Pubblicheremo un nuovo reportage sui nidi al sud. Speriamo in una splendida estate piacevole, fresca e serena per tutti i nostri lettori e tutti bimbi vicini e lontani. Ci vediamo a settembre e se volete potete continuare a scriverci a bolognanidi@gmail.com. Leggeremo tutto!

giovedì 24 dicembre 2015

Auguri da BolognaNidi



Auguri a tutti nostri lettori, lontani e vicini, piccoli e grandi, genitori e nonni, insegnanti e educatori...Auguri a tutti e tutte. La redazione chiude fino al sette gennaio. Intanto ci diamo ai festeggiamenti, al mangiare, al cucinare, ai brindisi, alle dormite, al gioco, ai baci di amici e parenti, alla lettura...e all'ordine tra appunti, idee, libri, disegni, immagini e sogni. Torneremo per il 2016 con tante novità editoriali che speriamo vi saranno gradite. Auguri da Laura e Francesca

martedì 5 maggio 2015

Un anno di Istituzione: a che punto siamo?

BolognaNidi









Uno spazio per....
Uno spazio in cui organizzare incontri, mettere insieme le idee, discutere di infanzia a tutto tondo. E' quanto Bologna Nidi ha chiesto nei giorni scorsi in occasione dell'udienza conoscitiva davanti alla commissione istruzione di Palazzo d'Accursio. Genitori, sindacati, insegnanti e associazioni hanno portato la loro voce davanti ai consiglieri comunali e vertici dell' Istituzione Educazione e scuola che a giugno compirà il suo primo anno di vita.

martedì 14 aprile 2015

Educare i bambini: quante domande...


Per la prima volta, dal 1971, i posti al nido superano le richieste. Il dato però cela situazioni molto diverse: famiglie che rinunciano a iscrivere i propri figli e famiglie che non trovano posto oppure non possono usufruire di una struttura facilmente raggiungibile. Chi e perché rinuncia al nido? Chi è perché non trova posto nei nidi comunali?  Chi si occupa della famiglia e dei servizi educativi? Cosa sta succedendo in Emilia Romagna? A queste domande, che quotidianamente i genitori si pongono, cercherà di dare una risposta il convegno "Educare i bambini, quante domande..." in programma il prossimo 17 aprile a Bologna.
Organizzato dall'associazione BolognaNidi, il dibattito avrà al centro lo stato di salute dei servizi educativi dedicati ai bambini da 0 a 3 anni. I nidi costituiscono un'importante risorsa educativa e sociale, eppure sono sempre di più, in tutta Italia, i servizi che stanno chiudendo o rischiano di chiudere. A Reggio Calabria non c'è più un nido pubblico, molte regioni sono lontane dall'obiettivo di Lisbona e anche nella nostra regione, in cui i nidi hanno rappresentato a lungo un modello, non mancano criticità e difficoltà.  Al dibattito parteciperanno la vicepresidente della regione Emilia Romagna, Elisabetta Gualmini, Cristiano Gori, dell'Università Cattolica di Milano, esperto di welfare e politiche locali, SilviaNicodemo, avvocato e docente di diritto pubblico dell'Università di Bologna, Sandra Benedetti, responsabile  u.o. dell'area infanzia e genitorialità del servizio politiche familiari, infanzia e adolescenza della regione,
L'incontro sarà moderato da Laura Branca, giornalista freelance e fondatrice dell'associazione BolognaNidi. Nata dall'esperienza dell'omonimo blog, dal 2011 BolognaNidi si occupa di educazione e servizi educativi, raccogliendo intorno a se genitori, educatori, pedagogisti, insegnanti e giuristi. L'associazione promuove dibattiti ed incontri. Notizie ed approfondimenti sul mondo dell'infanzia e dell'educazione sono i temi portanti intorno a cui ruota.
Il convegno si terrà nella Sala Marco Biagi, in via Santo Stefano 119 alle ore 17. 


martedì 21 ottobre 2014

BoNidi cambia

menken















BoNidi si rivoluzione e sopratutto si arrichisce di altre due mani, o meglio di un cervello, o forse meglio ancora, di un altro cuore palpitante e scrivente. Arriva con noi Francesca Mozzi giornalista professionista dalla lunga esperienza televisiva oltre che gioranlista. Francesca è mamma di tre diavoletti scatenati che vanno dai quindici mesi ai sette anni. Ha uno sguardo profondo sull'infanzia e l'educazione e una sensibiltà che imparete a conoscere. Con questo nuovo arrivo cambieranno un po' di cose nel blog, le cambieremo anche a seconda delle vostre preferenze di lettura. Ma nessuno si preoccupi continueremo a parlare di politica, economia, cultura dell'infanzia, oltre a questo apriremo nuovi  spazi a nuovi contenuti un po' più leggeri e quotidiani.

mercoledì 17 aprile 2013

Educare i bambini: Parola al professor Cristiano Gori


Sintesi intervento Professor Cristiano Gori
Siamo di fronte ad una nuova fase storica. Siamo abituati a veder crescere l'offerta dei posti al nido, in modo lento, costante e sempre inadeguato rispetto alla domanda. Anche la qualità all'interno dei servizi è crescuta, accompagnata da politiche locali e normative regionali che hanno definito al meglio le capicità. Oggi facciamo fatica a cogliere l'andamento, negli ultimi 4 anni, le cose sono molto cambiate. L'offerta arretra, i posti rimangono vuoti e la qualità è ferma, nella più rosee delle ipotesi. Perché? Cosa è successo? E sopratutto cosa riserva il futuro? La nuova classe dirigente, a livello nazionale, si sta muovendo tra tante incertezze e non si intuisce quale sia la direzione.

Educare i bambini: introduzione di Laura Branca


I servizi educativi stanno attraversando un momento difficile, lo scenario a cui siamo di fronte è talmente complesso che anche riuscire a farne un ritratto verosimile non è del tutto scontato. I motivi delle difficoltà sono tantissimi. Abbiamo le difficoltà economiche e lavorative dei genitori (come pagare le rette?) ma anche le difficoltà delle PA che non sanno come muoversi tra i limiti imposti al contenimento di spesa e le necessità di offrire un servizio. Nel mentre le politiche del Governo attuale sono ancora in definizione (ddl 1260 e Buona scuola) mentre nei governi precedenti sono state immancabilmente annunciate e poco realizzate. L'associazione BoNidi anche quest'anno 2015 propone un dibattito nel tentativo di confrontarsi e trovare risposte ai tanti interrogativi che gravitano attorno al mondo dell'educazione e dell'infanzia.