giovedì 28 luglio 2011

La sentenza di stato e il bilancio

morguefile











Il comune darà seguito all'ordinanza di stato ma secondo le dichiarazione dell'assessore Pillati "l'ordinanza incentra l'attenzione e la motivazione della
decisione sulla retroattività del provvedimento del Commissario. A tale proposito si evidenzia una non corretta interpretazione della realtà in sede di discussione: infatti non vi è stata alcuna retroattività in quanto l'atto citato è stato approvato il 3 marzo 2011, e la decorrenza dei primi aumenti è stata il 1° aprile 2011".
Ad oggi risultano emessi solo i bollettini dei mesi di aprile e maggio, non verranno emessi i bollettini di giugno, salvo successivo conguaglio.
L'effetto sul bilancio comunale 2011 di questa ordinanza è  pari a circa 2,8 milioni di euro (servizio nidi, refezione scolastica, integrativi pre e post scuola, e trasporto scolastico). L'Amministrazione valuterà come muoversi per il prossimo anno scolastico in relazione all'impatto sul bilancio comunale.



Nessun commento:

Posta un commento