giovedì 13 giugno 2019

Arrestate tre educatrici di nido per maltrattamenti. La denuncia scatta dalla collega

BolognaNidi















Cronaca Bambina. Oggi apriamo con una brutta notizia, di poche ore fa: tre educatrici di un asilo nido di Rodengo Saiano, in provincia di Brescia, sono state arrestate per maltrattamenti aggravati. La Procura di Brescia aveva chiesto i domiciliari, ma il gip ha disposto l'obbligo di firma.

martedì 11 giugno 2019

Quando la nudità fa scandalo. Vietati pantaloncini alle bambine della scuola d’infanzia

 









Cronaca Bambina La notizia è certa. Non è una bufala. Appare sulle pagine di La Repubblica ed è corredata di fotografia del cartello affisso alla bacheca della scuola d’infanzia dove si descrivono le regole di buon costume per le piccole alunne. Ma la notizia è confermata ancora di più dall’assurda smentita.

Manuale di guerriglia urbana: per raccontare ai bambini i loro diritti

BolognaNidi










 





Cronaca Bambina "Manuale di  guerriglia Urbana" è il titolo di un bel libro. Un libro bello fin dal formato che è quadrato, fin dalla copertina che è bianca e leggera, un libro bello sopratutto per i contenuti che propone. Firmato da Francesco Tonucci, edito da ZeroSeiUp, "Manuale di guerriglia urbana" è un libro che mancava. Si rivolge direttamente ai bambini e li incita alla protesta, dopo aver spiegato loro, i diritti del fanciullo contenuti nella carta internazionale che in novembre compirà trent'anni. 

lunedì 10 giugno 2019

Educazione alla fiducia per prevenire i maltrattamenti. Parola a Cismai

BolognaNidi
















Cronaca Bambina Sono in tanti a discutere sull’uso delle telecamere nei servizi educativi e di cura. Tante e diverse le posizioni politiche rispetto al tema sicurezza. Oggi riprendiamo la posizioni "tecnica" del Coordinamento italiano servizi contro il maltrattamento e l’abuso dell’Infanzia(Cismai). Riportiamo alcuni passaggi fondamentali.

venerdì 7 giugno 2019

Napoli dice no alle telecamere nei nidi e nelle scuole.

BolognaNidi

















Cronaca Bambina Il sindaco di Napoli prende una posizione netta e assolutamente trasparente rispetto all’uso delle telecamere nei nidi e nelle scuole d'infanzia . Lo fa in modo pubblico tramite una lettera che invia ad Antonio De Caro presidente dell’Anci (associazione nazionale comuni italiani). Scrive e prende posizione in un momento molto delicato, infatti, solo mercoledì scorso, il 5 giugno, in una scuola d’infanzia di Solofra (Avellino) quattro docenti sono stati indagati per violenze e abusi sessuali. Riportiamo alcuni brani del testo.

Educatore chi sei? Vanna Iori chiarisce alcune questioni

 
BolognaNidi

 

 

 

 

 

 

Pensieri e Parole La senatrice Vanna Iori prima firmataria della proposta di legge per il riconoscimento della professione di educatore concede una lunga e difficile intervista a Vita. Si chiariscono alcuni dubbi di carattere pratico, e si chiarisce sopratutto quanto ancora rimanga da fare per la professione.

Normativa e bandi
Norme complesse che si intrecciano e a volte si contraddicono. Interpretazioni giuridiche e bandi di concorso che non conoscono le novità in fatto di titoli di studio e ruoli... Sono davvero tanti i nodi che rendono difficile la già complessa attività di educatore. E nel mentre una legge quadro che possa portare un po’ più di chiarezza continua a mancare.
Educatore si: ma come?
L’albo professionale per gli Educatori è inserito nelle professioni sanitarie, si indica la professione di educatore ma si prevedono titoli diversi per lavorare al nido, ad esempio, o alla scuola d’infanzia.
Educatore ma quanto mi costi?
E mentre si tenta di definire la professione, il lavoro quotidiano dell’educatore continua a essere sottovalutato e minacciato da contratti precari, con tariffazioni a volte ridicole, sopratutto se l’educatore opera nel settore privato.
Educare è politica!
Educare è politica! Diceva qualcuno, ma è pur vero che fare educazione non crea consenso politico... La strada per appianare le contraddizioni e i nidi politici è ancora lunga e molto difficile. E’ stato fatto un primo passo, è vero, ma quel che rimane da fare è ancora moltissimo. E i nodi sono politici sono tanti. Si risolveranno con questo governo? Vedremo... intanto per tanti dubbi invito a leggere l’intervista all’Onorevole Vanna Iori. Che è apparsa ieri su Vita.

giovedì 6 giugno 2019

Lettera di una mamma: rivalutiamo e supportiamo il nido!








Mamma portami al Nido! Ci sono tante storie che si vivono tutti i giorni nei nidi. Alcune storie sono potenti e richiamano sentimenti e fatti che legano insieme testimonianze e vissuti. Oggi pubblico la bellissima lettera di un genitore di Viterbo, Jenny Di Virgilio, che con parole semplici e accorate descrive il suo nido: il nido “I cuccioli”. Un nido dove le telecamere non ci sono perché c’è fiducia, un nido pubblico dove le bravissime educatrici sono lasciate sole “ tediate dalle tante difficoltà burocratico-amministrative”. Riporto una lunga e bellissima lettera.