venerdì 9 gennaio 2015

Grande schermo e bebè, piccola mappa delle sale amiche dei neo genitori



Pare sia stata Berlino la prima città ad aprire le porte delle sale cinematografiche agli spettatori con bebè al seguito. In Italia negli anni si sono moltiplicate, anche se non in modo capillare, le sale che offrono ai neo genitori la possibilità di andare al cinema con bambini anche piccolissimi. Con l'arrivo di un bebè tante neo mamme e tanti neo papà si sentono costretti a rinunciare  alla magia del grande schermo e il loro rientro in sala segue un percorso quasi obbligato fatto di cartoni animati e film per bambini. Le sale "baby friendly", se così possiamo chiamarle, sono destinate a tutti quei genitori, cinefili e non, che non potendo o non volendo affidare il pargolo a qualcuno, non vogliono rinunciare al cinema. Va da se che si tratta di proiezioni durante le quali poppate, pannolini, pianti, gattonamenti e passeggiate in sala non devono destare preoccupazione.

Bologna - Nel nostro paese una delle prime città a proporre rassegne dedicate ai neo genitori è stata Bologna. Cinenido, visioni disturbate ha visto la luce nel 2005. La prima proiezione per genitori e nonni con poppanti al seguito è avvenuta il 17 dicembre di 10 anni fa con La fabbrica di cioccolato di Tim Burton.
L'iniziativa è curata dalla Cineteca di Bologna. Il sabato pomeriggio, da settembre a maggio, il Cinema Lumière apre le sue porte alle neomamme e ai neopapà che possono così tornare al cinema con il proprio bebè senza paura di disturbare. Gli altri spettatori sono avvisati: i bambini possono farsi sentire e muoversi in sala. Alle casse è disponibile uno spazio in cui lasciare passeggini e carrozzine e in bagno c'è il fasciatoio. I titoli rivolti ai neo genitori vengono decisi settimanalmente in base alle prime visioni del Cinema Lumière. Per conoscere la programmazione ci si può iscrivere alla newsletter.
Sotto le due Torri lo scorso anno è stato sperimentato anche il Mummy Cinema ospitato dal Cinema Odeon. L'iniziativa, nata da un'idea di Laurell Boyers Bastiani, era rivolta alle mamme e ai loro bambini da 0 a 18 mesi e prevedeva quattro appuntamenti, uno ogni due settimane.
In occasione delle proiezioni, il sabato mattina, la sala veniva resa "baby friendly": luci soffuse, audio ribassato, possibilità di accedere in sala con le carrozzine e naturalmente possibilità di allattare e di
non preoccuparsi di pianti e urletti. Il titolo del film veniva scelto dalle mamme attraverso la pagina
Facebook di mummy cinema. Pagina che si può consultare anche per sapere se l'iniziativa verrà ripetuta in futuro.

Torino - A Torino non poteva che essere il Museo nazionale del cinema ad organizzare le proiezioni rivolte alle famiglie con bambini piccoli. La rassegna Cinema con bebè, curata dal museo in collaborazione con l' associazione Giovani genitori, è ospitata dal Cinema Massimo. Il primo appuntamento del 2015 è per domenica 11 gennaio con Vicky, vichingo. Come negli anni scorsi, la proiezione mattutina sarà a volume ridotto con luci soffuse e a disposizione delle famiglie ci saranno fasciatoio, scaldabiberon e un area riservata al parcheggio dei passeggini. I bambini fino a tre anni non pagano, mentre per adulti e bambini più grandi il biglietto costa 4 euro. Prevista anche la merenda offerta da Sweetland e Centrale del latte con il sostegno di The Milk Bar.

Roma Cinemamme è nato nella capitale nella primavera del 2009, ospitato dal Nuovo Cinema Aquila al Pigneto.  Rivolto alle mamme e ai papà di bambini fino a 18 mesi, il Cinemamme è stato organizzato fin dalla sua prima edizione da Città delle mamme, associazione di volontariato che promuove e realizza progetti a sostegno della genitorialità. Nato come momento di svago e socializzazione il Cinemamme ha tra i suoi obiettivi anche quello di scongiurare l'isolamento delle neomamme.
Anche in questo caso le proiezioni avvengono a volume ridotto per non disturbare i piccoli e a luci soffuse per permettere ai genitori di prendersi cura dei bambini. A disposizione ci sono fasciatoio e scaldabiberon. Le carrozzine possono essere introdotte in sala.
La settima edizione, iniziata a novembre si concluderà il 21 gennaio, con Big Eyes di Tim Burton. Le proiezioni, spostate al mercoledì mattina, iniziano alle 11 ma le socie di Città delle mamme accolgono i genitori a partire dalle 10,30 per un momento di scambio e condivisione. Il biglietto costa 5 euro.

Milano -  Nato a Roma, Cinemamme ha preso piede in diverse città italiane. A Milano le proiezioni
organizzate in collaborazione con ARCI e AIED, avvengono al Anteo spazio cinema. Cinema e sala sono ovviamente " baby friendly" e le partecipanti possono votare e  scegliere il titolo del film.
A Milano è stata sperimentata anche un'altra rassegna dedicata alle neomamme,  si tratta di Schermi e biberon, organizzato e ospitato dall' Area Metropolis 2.0 della Cineteca di Milano. La rassegna dovrebbe riprendere a febbraio e proseguire fino ad aprile. I film in prima visione verranno proiettati il sabato pomeriggio alle 17.

Monza - Cinemamme è presente anche a Monza ospitato dal Cinema Teodolinda di via Cortelonga. Ogni due settimane il venerdì alle 15 viene proiettato un film di prima visione. La programmazione è disponibile sulla pagina web dedicata alla rassegna.

Padova - Partirà il 22 gennaio a Padova la nuova edizione di Cinemamme. Le proiezioni a misura di bebè saranno seguite da incontri in cui si parlerà di allattamento, gioco, nanna e di tanti altri temi cari ai neogenitori. Anche quest'anno la rassegna sarà ospitata dal Cinema Portoastra

Sesto San Giovanni - Cinemamme è presente anche a Sesto San Giovanni. Un giovedì al mese il  Cinema Rondinella apre le sue porte a mamme e bebè con una proiezione mattutina. I film iniziano alle 11 e il biglietto costa 4 euro. Nella sala "baby friendly", viene allestito uno "spazio gioco" per i bimbi. La rassegna proseguirà fino a giovedì 7 maggio.

Nel 2014 Cinemamme è stato ospitato anche dal Cinema Dante di Venezia e dal multisala Wiz di Brescia.  In passato, inoltre, rassegne dedicate alle neomamme hanno preso vita a Trento, Udine, Frascati,Terni e Sesto Fiorentino, esperienze che spero possano essere replicate in futuro. Questo post non vuole essere una guida completa alle rassegne dedicate ai neogenitori con bebè a seguito e dunque se qualcuna mi è sfuggita o sta per essere inaugurata vi chiedo cortesemente di segnalarmelo.
















Nessun commento:

Posta un commento