sabato 3 giugno 2017

Che fine farà il giardino del Guasto?












Cronaca Bambina. Disattenzione ai cittadini che fanno, poca cura verso i bambini che giocano, si divertono e stanno insieme e poco rispetto verso tante famiglie. Cosa sta succedendo a Bologna? Qual'è la poca attenzione dimostrata verso i bambini? Facciamo un passo indietro. Alcuni anni alcuni cittadini consapevoli e attivi hanno fondato l'associazione del Giardino del Guasto. L'associazione ha progetto e realizzato, in un pericoloso giardino cittadino, un luogo per bambini, protetto e accogliente. ( Ne abbiamo raccontato in questo post) Qui i piccoli potevano
trovare, in alcuni pomeriggi della settimana cultura, arte, laboratori, o attività ludiche. Bastava la tessera di pochi euro per accedervi. Oggi questo spazio c'è ancora, ma risulta inagibile, un mero cede e tutto pare perduto. Prima che l'associazione ci mettesse mano, il giradino era frequentato da tossicodipendenti e spacciatori. L'associazione ha dimostrato in modo reale e concreto che i beni comuni possano vivere, o rivivere, grazie all'impegno dei cittadini. Ma l'amministrazione lo sta lasciando morire. Come? Con NON risposte e  NON facendo. Il muro di cinta cede, è stato puntellato da 4 anni e ancora oggi è lì fermo. Non si è capito come intervenire...non sono previsti tempi, non sono previste economie per mantenere il Guasto, che tra l'altro è uno dei rarissimi parchetti del quartiere. Mentre i puntelli rimangono a testimonianza del NON fare, per la stessa via, la PA trova risorse ed energie per lanciare un nuovo progetto: il Guasto Village. Il guasto Village "condito" da un po' di arte e cultura, porterà per la via ancora una volta "da bere e da mangiare". Nella buona tradizione di una Bologna sempre più grassa e sempre meno rossa.

Nessun commento:

Posta un commento