martedì 17 aprile 2018

In Lombardia torna Nidi Gratis











 


Cronaca Bambina La Giunta Regionale della Lombardia ha nuovamente confermato Nidi Gratis anche per l’annualità 2018/2019. La misura ha il fine di azzerare la retta di frequenza sostenuta dalle famiglie per la frequenza a nidi e micro-nidi pubblici o privati convenzionati con il Comune. Come per l’anno 2017 la misura sarà finanziata con Fondo Sociale Europeo,  per oltre 35 milioni di euro. Di seguito tutte le informazioni  per soggetti privati, pubblici che gestiscono e per le famiglie.


Come aderire a Nidi gratis?


Per poter aderire alla misura, i Comuni dovranno essere titolari in forma singola o associata di nidi e/o micronidi pubblici e/o avere sottoscritto convenzioni per l’annualità 2018/2019 per l’utilizzo di posti in convenzione e devono compartecipare alla spesa per i servizi per la prima infanzia (asili nido/micronidi), adottando agevolazioni tariffarie differenziate in base all’ISEE, oltre a non aver applicato per l’annualità 2018/2019 aumenti di tariffe rispetto all’annualità 2017/2018, ad eccezione di adeguamenti con aumenti entro l’1,7%, arrotondamenti dell’importo della retta all’euro per eccesso o per difetto e aumenti delle rette per le fasce ISEE superiori a € 20.000,00.



Rette differenziate per Nidi gratis

I Comuni con asili nido/micronidi comunali, che non si siano dotati di regolamento con tariffe differenziate in base all’ISEE, prima di aderire alla Misura e comunque entro il 30 settembre 2018, devono necessariamente adottare il regolamento con tariffe per i servizi per la prima infanzia differenziate su base ISEE in coerenza con le tariffe applicate nell’ambito territoriale del Piano di Zona.
Inoltre i Comuni possono indicare per l’adesione alla misura “Nidi gratis 2018/2019” le strutture non ancora presenti nella misura 2017/2018, per le quali si è perfezionata la convenzione durante l’annualità 2017/2018.


L'accesso  per le famiglie per Nidi Gratis


Confermati i requisiti per l’accesso delle famiglie: per poter beneficiare della misura, occorre avere un indicatore ISEE ordinario 2018 inferiore o uguale a 20.000,00 euro; inoltre entrambi i genitori devono essere occupati o, in caso contrario, devono aver sottoscritto un Patto di Servizio Personalizzato ai sensi del D.Lgs 150/2015; infine, entrambi i genitori devono essere residenti in Regione Lombardia.
La DGR rinvia a successivi provvedimenti lo svolgimento di tutte le attività necessarie per l’attuazione della Misura e, in particolare, l’emanazione degli Avvisi per l’adesione alla Misura da parte dei Comuni e per la partecipazione da parte delle famiglie.



Altre informazioni? 
 
ANCI Lombardia promuoverà attività di informazione e di divulgazione in favore dei Comuni, appena saranno dettagliate e perfezionate da Regione Lombardia le modalità operative della Misura.

Nessun commento:

Posta un commento