venerdì 13 maggio 2011

Merola al vestri












Ieri il candidato sindaco Merola ha incontrato genitori e cittadini al nido Vestri. Nido in chiusura da settembre prossimo, secondo le dichiarazioni del commissario Cancellieri il Vestri è da ristutturare per cause di sicurezza, non
meglio specificate. Visitando le aule l'impressione è di una struttura funzionate ed efficiente, con infissi nuovi, porte scorrevoli pratiche e un bel giardino rispetto agli standar dei nidi di città. Ma questa è l'opinione di un profano. Certo è che il nido ha è stato ristrutturato due anni fa e sempre da profano, pensare di chiudere una struttura come questa sembra uno spreco inaudito di soldi in un bilancio comunale già disastroso. La questione va approfondita e conosciuta meglio e il candidato si è impegnato a farlo appena sindaco. Ciò che risulta ancora più interessante è che Merola nuovamente si è impegnato a mantenere pubblici tutti i nidi ad oggi pubblici, quindi a non esternalizzare i servizi a project financing. Fermiamoci ora per una riflessione. Primo. Vorrei congratularmi con tutto il comitato genitori che da settembre ad oggi si è mosso anche con questo scopo: è un risultato notevole. Secondo. Due parole a chi vedesse questa dichiarazione come un misero risultato. “Si tratta solo di promesse o di parole... si tratta solo di campagna elettorale...” si è vero sono parole ma sono parole di  un politico che probabilmente dirigerà le redini del comune, sono parole impegnative, sono parole che un domani potranno essere ricattabili, in caso non rispettate. Si tratta dell'unica cosa che un candido poteva fare ad oggi: promettere di mantenere un servizio pubblico e l'ha fatto. Lui come il candido Bugani del cinque stelle. Quindi credo sia giusto, nonostante tutto, essere contenti del risultato ottenuto e andare aventi per la nostra strada fiduciosi.

Nessun commento:

Posta un commento