venerdì 16 marzo 2012

Eco e Bio: temi dibattuti













I temi eco e bio sono temi che ormai non possiamo più ignorare. Sono dibattuti sia pubblicamente che a Palazzo d'Accursio. Un tema centrale nelle
nostre vite in cui i carichi di spazzatura sono sempre più vistosi e fare la raccolta differenziata diventa un lavoro a tempo pieno. E bio c'è sempre più caro a forza di cibi ogm, grassi saturi, insaturi, idrogenati e quant'altro. Cosa ci mettiamo in bocca? E sopratutto cosa diamo ai nostri figli? In un paese con sempre più bimbi a tendenza obesità diventano domande a cui occorre dare risposte. In comune il tema è discusso, intanto lunedì scorso è stato approvato l'odg sul miglioramento della refezione scolastica. Lo stesso giorno se ne sono discussi due sul medesimo tema. Uno approvato all'unanimità (presentato dal consigliere Francesco Errani Pd) e uno respinto (del consigliere Marco Lisei Pdl). Cosa si chiede in questo documento? Intanto di far maggior uso di cibi biologici, di avere una comunicazione  più efficace e maggior trasparenza in fatto di controllo. Si chiede di creare un tavolo tecnico tra regione, provincia, quartieri, Ausl e Seribo per monitorare la qualità ma fare anche più attività educativa a scuola e infine costituire una commissione mensa in consiglio d'istituto. L'interesse sul tema è partito anche da una mancata risposta da parte di Seribo, rispetto ad un controllo richiesta dell'associazione Altro Consumo. Seguiremo l'iter della vicenda una volta arrivata in giunta. Altro tema è l'ecologia. Come potremmo fare rispetto all'uso di pannolini, che sembrano i maggiori responsabili, dei nostri rifiuti di tutti i giorni? Un pensiero sul tema si è articolato la scorsa settimana duranti il convegno sull'uso dei pannolini ecologici organizzato da legambiente. La volontà è quella di portare pannolini ecologico nei nidi, anche per questa vicenda seguiremo gli sviluppi. Ultimo ma non meno importante, sempre a proposito di interesse e volontà, domenica 18 a porta Galliera, davanti alla sede di Legambiente si concluderà la raccolta firme iniziata qualche tempo fa da Sebastiano Moruzzi e altri genitori, per portare avanti la petizione in materia cibo bio e a km 0 nelle mense scolastiche.

Nessun commento:

Posta un commento