mercoledì 21 gennaio 2015

Bologna: è tornato "un film nello zaino"



La sala buia, gli occhioni sgranati, le immagini de " Il mio vicino Totoro"  di Miyazaki che scorrevano sul grande schermo. La prima volta che l'ho portata al cinema Giuditta non aveva ancora compiuto tre anni e l'esperienza è tra quelle entrate di diritto nel libro dei ricordi. Il cinema come la lettura costituisce una affascinante scoperta per i bambini ed una bellissima esperienza da vivere insieme. Bologna ha sempre mostrato grande attenzione per il binomio cinema-bambini. Tra i tanti eventi che si succedono in città non si può certo trascurare la rassegna Un film nello zaino, la cui diciannovesima edizione ha preso il via oggi  La rassegna è stata aperta dalla prima italiana di The Blue Tiger del regista ceco Petr Ourkopec che narra le vicende di un gruppo di ragazzini impegnati a salvare un giardino zoologico dalla speculazione edilizia.
La rassegna, dedicata ai bambini tra i sette e i tredici anni, è curata come sempre dall' Associazione gli anni in tasca. In programma ci sono sette lungometraggi internazionali che saranno proiettati da oggi fino al 16 maggio. Come da tempo accade nelle grandi città europee da Amsterdam a Copenhagen, da Oslo a Berlino i giovani spettatori potranno assistere a proiezioni in lingua originale aiutati dal doppiaggio in oversound delle attrici Lara Ballestri e Olga Durano. La rassegna si concluderà il 16 maggio nella Sala del silenzio del Quartiere San Vitale quando verranno premiate le migliori recensioni scritte dai ragazzi.
Per consultare il programma completo basta visitare la pagina web dedicata alla rassegna.
Il 27 gennaio, in occasione della Giornata della Memoria verrà proiettato Secret of Wars di Dennis Bots. La pellicola, ambientata nell'Olanda occupata dai nazisti, narra la guerra e la persecuzione degli ebrei attraverso gli occhi dei bambini. Bambini sono infatti Tuur, Lambert e Maartje una ragazzina ebrea rifugiata sotto mentite nelle spoglie, protagonisti del film insieme alla loro amicizia. La visione è consigliata a partire dagli undici anni.
Il 3 febbario sarà la volta di Couting Dreams e del piccolo Arjun che in un quartiere povero di Mumbai insegue il sogno di diventare un campione di pattinaggio. Il 18 febbraio, invece, è in programmazione Lisa Limone and Maroc, un mix di musical e animazione, che racconta ai bambini le difficoltà e le tragedie affrontate dai migranti.
Il quinto appuntamento è previsto per il 4 marzo con The Boy with the Golden pants tratto dall’omonimo bestseller di Max Lundgren. Il 9 aprile invece sarà la volta di Rosso Malpelo di Pasquale Scimeca, una storia di solitudine e sfruttamento ambientata in un luogo e in un'epoca imprecisati ma non per questo ancora oggi meno reali. L'ultima proiezione è programmata per il 22 aprile, quando sul grande schermo del cinema Odeon scorreranno le immagini di Casper and Emma's Winter Vacation, film che racconta le imprese di un piccolo gruppo di cinquenni alle prese con sci, amicizia, gelosie e imprese impossibili.





 
 

Nessun commento:

Posta un commento