giovedì 31 marzo 2011

Quartiere Navile un incontro senza Ricciardi

 
 
 
 
 
 
Lunedì si è svolto in comune l'ultimo degli incontri con i Presidenti dei Comitati di gestione dei nidi relativo al Quartiere Navile. Chissà, forse perché si trattava dell'ultimo appuntamento, a questo giro Ricciardi non si è neanche presentato....è quindi ci è toccato sentire la solita solfa, questa volta, però, dalla bocca della Pepe...Solite cose, solite non risposte, solito atteggiamento di chi ha l'arroganza di decidere per gli altri, incidendo profondamente sulla vita reale dei genitori e dei lavoratori, con la presunzione, anche, di star facendo delle grandi belle imprese. "Una svolta  epocale" nel sistema dei nidi, hanno detto la Pepe e la Cesari (direttrice del quartiere Navile)... peccato, gli ho fatto notare, che questa svolta si fondi, non tanto, che so, su un'importante scoperta scientifica in campo pedagogico che ci faccia a buona ragione pensare che 1 educatore per 7 bimbi sia in realtà meglio di uno per 6,  ma UNICAMENTE su ragioni economiche e di bilancio. I nostri bambini, e con loro, i servizi che ci consentono di andare a lavorare tranquilli, vengono valutati solo come voci di spese, come variabili di bilancio,entrate e uscite. Nella consapevolezza di queste cose, essere trattati come inetti che non comprendono ed  ai quali si vorrebbe far credere che nulla cambierà, francamente è troppo! Ho ascoltato quasi per tutto il tempo, intervenendo solo marginalmente, salvo fare un intervento finale, al quale le solerti interlocutrici non hanno potuto rispondere. Ho fatto SEMPLICEMENTE,  notare che non stiamo facendo una battaglia perché pretendiamo di avere un servizio gratuito, di buona qualità, accessibile a tutti (che pure ci starebbe).Molti genitori  stanno combattendo per un servizio che PAGHIAMO  profumatamente (a me costa 500 euro al mese). Infine essendone, noi, gli utenti UNICI, quanto meno, saremmo quelli a cui per PRIMI dovrebbe
 essere data la possibilità di discutere delle ipotesi che sono allo studio sulla "svolta epocale", ma non per finta, per far vedere, per salvare la forma, ma perchè - questo si - il nido E' e RESTA un nostro DIRITTO!  

Roberta Rinaldi

4 commenti:

  1. "con la presunzione, anche, di star facendo delle grandi belle imprese"
    Sanno benissimo che stanno distruggendo i nidi!!!!!! E sanno benissimo che lo capiamo

    Lucia

    RispondiElimina
  2. Io ho chiesto perchè la scuola privata costa meno e mi hanno risposto che la spesa sta nel personale!!! Ecco come considerano le nostre prezione dade!! SOLO DELLE SPESE.
    Per loro valgono 900 euro e non 1200. Sono convinta che chi è sottopagato lavora peggio! SCUOLA PUBBLICA PER SEMPRE

    Lucia

    RispondiElimina
  3. La Cesari ha detto che il 40% della spesa del comune è per il personale scolastico. Avrei dovuto chiedere quale è la percentuale della spesa per gli stipendi dei dirigenti come lei!!!!!!
    Lucia

    RispondiElimina
  4. Salve, non so come contattarvi via e-mail, ma mi farebbe piacere poter condividere con voi una notizia: la nascita di una nuova associazione culturale nel Quartiere Navile, che si chiama ELLC - Enjoy Learning Languages and Cultures.

    In particolare si rivolge a bambini e adulti che vogliano apprendere la lingua inglese, spagnola e tedesca in modo divertente ed efficace, in un ambiente stimolante ed allo stesso tempo familiare, diverso dalle classiche scuole di lingua.

    Le nostre attività sono state create in modo da far emergere le capacità presenti in ognuno di noi, in maniera naturale e spontanea, combinando vari metodi di apprendimento.

    Offriamo inoltre una serie di LABORATORI CREATIVI e workshop in lingua inglese, proiezioni di dvd in lingua originale rivolte ai soci, GRUPPI DI GIOCO bilingui in inglese, tedesco e spagnolo ed attività per adulti rivolte anche nello specifico a mamme e papà in dolce attesa e persone in pensione che abbiano interesse ad imparare le lingue straniere in modo pratico e stimolante!

    Per noi l'importante è imparare "facendo" e, soprattutto, divertendosi!

    Se volete imparare una lingua nuova o migliorare la conoscenza di una lingua che in parte vi è già familiare, ma allo stesso tempo divertendovi, questo è il posto giusto!

    Oltre alle lingue straniere, ci sta molto a cuore anche l’ambiente, per questo durante le nostre attività, non solo stiamo attenti a non sprecare carta e risorse preziose, ma insegnamo ai bambini a riciclare i vari materiali e allo stesso tempo apprendendo vocaboli nuovi in lingua…

    E non solo… abbiamo attivato una collaborazione con le biblioteche del Quartiere Navile, quali Lame, Casa di Khaoula e Corticella per avviare laboratori ed attività in lingua inglese su vari temi tra cui l’ecologia ed il riciclo.

    In estate, nei mesi di giugno e luglio, saremo presenti presso la Biblioteca Casa di Khaoula con varie attività ogni mercoledì mattina in lingua inglese ed anche presso di noi durante il campo estivo agli “ELLC – English Summer Day Camps” costruiremo oggettistica e faremo giochi mirati proprio sul tema del riciclo e del rispetto dell’ambiente, e non solo!
    E' ora di scoprire meglio cosa offre il nostro sito e, soprattutto, non esitate a contattarci!

    Visitate il nostro sito per maggiori info: www.ellc.it

    RispondiElimina