lunedì 28 novembre 2011

Mamma, mi porti alla festa?


L'associazione Dentro al nido festeggia il 40esimo compleanno della legge 1044. La legge che tutela e garantisce la vita dei nidi d'infanzia è stata varata nel 1971 da Adriana Lodi che sarà presente ai festeggiamenti.
La festa si disloca in varie parti della città, sia all'interno dei nidi che in alcune sale di quartiere. L'evento Mamma, mi porti al nido? aderisce ad un progetto a livello nazionale lanciato dal Gruppo nazionale di studio dei nidi d'infanzia. E' un modo per dare attenzione al servizio-racconta Lorenzo Campioni presidente del gruppo- e valore al lavoro educativo di qualità che si svolge al suo interno. Abbiamo chiesto ad ogni nido di partecipare come può e come sente, con un lancio di palloncini, una lettura animata, una cena... l'importante è partecipare e ribadire l'urgenza di un impegno verso l'infanzia e i suoi servizi”
Un impegno a cui l'associazione Dentro al nido aderisce con entusiasmo sia per far festa sia per richiamare l'attenzione ai problemi che il servizio educativo oggi sta attraversando sopratutto per i cospicui tagli perpetrati agli enti e al conseguente aumento delle rette.
Alcuni dei nidi che partecipano ad esempio il nido Roselle, Coccheri e De Giovanni hanno chiuso per l'anno in corso la sezione dei lattanti. Questa chiusura va ad aumentare le già lunghe liste d'attesa e a creare un interrogativo rispetto allo stesso servizio: cosa succederà a questi servizi che dovrebbero essere ristrutturati? Annarita Ciaruffoli presidente dell'associazione Dentro al nido comunque si dichiara soddisfatta “In molti hanno aderito all'iniziativa. Oltre agli enti quali comune, provincia e regione che hanno patrocinato la festa, hanno risposto anche associazioni, genitori educatori e collaboratori che stanno lavorando in modo spontaneo e gratuito. Pensiamo che l'impegno dei cittadini possa fare la differenza in questo momento di grande crisi. L'associazione vuole lavorare in sinergia con gli enti verso per lavoro condiviso e partecipato”.

Nessun commento:

Posta un commento