martedì 20 novembre 2012

Alimentazione e refeziona scolastica


scottliddell











A Bologna c'è un comitato nato spontaneamente è  l'Osservatorio delle mensa. L'Osservatorio si occupa di alimentazione e della qualità dei cibi serviti nelle mense
dei bambini bolognesi. Giovedì avranno un appuntamento importante in comune, ecco i perché e le attività.

Partiamo dall'inizio: da chi è composto l'osservatorio della mensa?
L'Osservatorio è costitutito da un gruppo di persone che hanno a cuore la salute dei bimbi e hanno deciso di unirsi per migliorare la qualità della mensa scolastica, e sono sia genitori che insegnanti che educatori.
Quando vi siete costituiti in quale contesto vi stavate muovendo? 
 L'Associazione Altroconsumo chiese alla Seribo di poter effettuare dei test sulla frutta servita a scuola al fine di controllare la presenza o meno di pesticidi, la società si rifiutò e ai genitori questo sembro per lo meno strano, cosi effettuarono i test personalmente e scoprirono che i pesticidi, pur nei limiti di legge, c'erano e anche in un certo numero. I limiti leggi sono stabiliti per gli adulti, per i bimbi sono non solo consigliati ma anche dannosi e cosi iniziarono a muoversi.
Parte del vostro lavoro nasce anche per il mancato rispetto di una legge regionale sull'alimentazione scolastica. Ci racconta?
Si, la legge regionale  raccomanda che per le mense scolastiche gli alimenti " devono essere biologici per tutte le categorie reperibili sul mercato", e infatti molte mense hanno una percentuale che va dal 60 al 70 e volte di più di prodotti bio, a Bologna siamo sul 18, come mai? Perché Seribo afferma di non poter trovare abbastanza bio sul mercato, e lo autoceritifica anche. Ricordo che purtroppo la legge 29 non prevede sanzioni per il mancato rispetto, sa com'è si basava sull'etica, parliamo di bambini.
Quali attività avete svolto fino ad ora e con che risultati?
Il Comune ci ha accolto in udienza conoscitiva, a cui non ha preso parte Seribo nonostante fosse stato convocato. In aprile, si sono mostrati tutti molto interessati e adesso abbiamo una nuova udienza conoscitiva, con anche Seribo, dove dovrebbero rispondere alle domande poste in aprile e altre.
Giovedì sarete in udienza conoscitiva al comune. Quali saranno gli argomenti?
Per la prima volta sarà presenta anche un rappresentante (non so chi è) di Seribo, come mai fino ad ora non è intervenuto? Per gli argomenti ti allego le domande che faremo a Seribo che sarà presente nella persona di Giovanni Xilo, nuovo presidente, la cui nomina cosi lunga e difficile è la causa della mancata presenza di Seribo all'udienza precedente.
Azioni future?
Dipenderanno interamente dalle risposte che riceveremo dal Comune, ma i tempi sono stretti, a settembre del 2013 il Comune dovrà decidere se continuare con Seribo oppure no e deve dare un preavviso di 6 mesi se volesse cambiare le cose.

2 commenti:

  1. Eisto dell'incontro col Comune e Seribo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusate ho visto solo ora l'altro articolo...; questi commenti si possono eliminare

      Elimina