sabato 28 febbraio 2015

5 Bandi X 5 nuove scuole


farmer64














I soggetti coinvolti sono pubblici: il comune di Bologna e il MIUR e soggetti privati: la cassa di previdenza, la fondazione e l'ordine  di ingegneri e archittetti. In sinergia e per la prima volta in Italia, avviano un progetto condiviso, per creare un concorso che selezioni 5 progetti per la realizzazione di 5 nuove strutture scuolastiche sul terriorio del bolognese. Le scuole coinvolte sono sia d'infanzia: Tempesta, Fossolo, Ex mercato ortofrutticolo, che scuole primarie e secondaria di primo grado: Prati di Caprara e Carracci. Le strutture offriranno il posto a oltre 1700 studenti. L'investimento ammonta a 30 Mln, 5 dei quali sono spesi dal Miur. Tutti i soggetti si sono dichiarati soddisfatti dell'accordo. Il Sindaco ha sottolineato come "Si tratti di un progetto fortemente innovativo, di partenariato pubblico-privato- e come- Bologna sarà il modello di riferimento." Il progetto presenta una novità dal punto di vista strutturale. Gli edifici infatti si svilupperanno per facilitare una didattica innovativa e per essere luoghi dedicati all'aggregazione sociale. E forse è questa la sostanziale e vera novità. I nomi delle scuole sono poi vecchie conoscenze, per chi scrutava di anno in anno le spese che il comune indicava tra le future possibili e che fino ad ora, non erano mai arrivate vicine alla realizzazione. La soddisfazione dei soggetti privati invece è di poter garantire, tramite i concorsi, maggiore possibiltà di lavoro per gli iscritti e certo un maggiore stimolo di buona progettazione, che i concorsi spesso sono in grado di garantire. La gara si aprirà a livello Europeo ques'anno mentre le prime scuole saranno realizzate nel 2017-18.

Nessun commento:

Posta un commento