martedì 18 ottobre 2016

Una firma per i bambini malati

 











Antonella Costantino, presidente della società italiana di neuropsichiatria dell'infanzia e dell'adolescenza (SINPIA) denuncia lo stato di grande difficoltà in cui esercitano i servizi dedicati ai bambini con patologie neuropsichiatriche. Lo fa a conclusione della settimana dedicata alla salute mentale e lancia un appello che tutti potete firmare cliccando qui.

Perché questo appello? Ce lo spiega in modo molto efficace il Dottor Franco Nardocci. coordinatore della sezione scientifica dei servizi SINPIA "Ad un aumento delle richieste da parte degli utenti corrisponde una paradossale diminuzione delle risorse economiche".
Il calo delle risorse Ad una storica mancanza di investimenti da parte del Ministero della Salute, i tagli sono aumentati per via delle politiche di spending review che riguardano tutti gli enti pubblici. In termini pratici significa acuire le differenze che già esistono tra regione e regione. Oggi abbiamo regioni che presentano strutture specifiche e lavorano in rete con gli ospedali, altre dove ci sono pochi servizi e altre ancora dove sono completamente scomparsi. Sette regioni nel paese non hanno più posti letto in ospedale per il ricovero di minori con disturbi neuropsichiatrici.  
Aumentano le richieste di ricoveri e accesso ai servizi del 45% negli ultimi cinque. I rischi di patologie aumentano: per la presenza di un familiare gravemente malato, tra i migrati, per la provenienza di paesi in guerra...Ma anche per casi più comuni e in forte aumento: come sfaldamento e instabilità familiari e per situazioni critiche lavorative ed economiche. Del resto queste situazioni tendono ad acuirsi quando in casa c'è un minore con disagi psichici o handicap.     
Cosa sono le patologie neuropsichiatriche? Possono comprendere: disturbi dell'apprendimento linguistico, disturbi del linguaggio, disturbo del deficit dell'attenzione, disagi intellettivi, disturbi della condotta, paralisi celebrali, disturbi delle coordinate motorie, epilessie, sindromi genetiche rare, malattie neuro degenerative, , malattie neuromuscolari disturbi bipolari...
Ottime normative ma...In Italia abbiamo normative e modelli di riferimento ottimi che però non sempre vengono applicati.
Perché questo è un problema che ci riguarda tutti? Spendere oggi significa risparmiare soldi e salute un domani. Insomma come spesso si dice: la prevenzione è la miglior cura. Un bambino o un adolescente curato tempestivamente e in modo appropriato, è un adulto che avrà maggiori possibilità di vivere una vita sana. A noi basta una firma per dare attenzione a questo delicato tema.

Nessun commento:

Posta un commento