martedì 28 maggio 2019

Telecamere obbligatorie nei nidi e nelle case di cura. Arriva la conferma dal Senato

telecamere nidi
Bolognanidi


















Cronaca Bambina. Arriva l’ok dal senato: telecamere “a pioggia” in tutti i nidi e in tutte le case di cura.


160 MLN di euro che verranno spalmati tra il 2019 e il 2024 per allestire nelle strutture di cura e nelle strutture educative telecamere di video sorveglianza. E’ un emendamento della Lega approvato dalle commissioni Lavoro e Ambiente al Senato al dl Sblocca cantieri-sisma. Un emendamento bipartisan firmato da Lega, M5s, Pd e Forza Italia. La proposta è stata rivista solo  per le coperture.

Si istituisce un fondo al ministero dell’Interno con 5 milioni di euro per il 2019 e 15 milioni per ciascuno degli anni dal 2020 al 2024 per l’installazione telecamere in tutte le aule delle scuola d’infanzia: sia statale che paritarie. Le stesse risorse saranno destinate alle strutture socio-sanitarie e socio-assistenziali per anziani, per persone con disabilità, sia a carattere residenziale, che semi-residenziale che diurno. Con lo stesso stanziamento si dovranno coprire le spese per l’acquisto delle apparecchiature per la conservazione delle immagini per un periodo adeguato.
La deputata di Forzista Annagrazia Calabria promotrice della legge sulla videosorveglianza. Commenta
"Ci auguriamo che ora si acceleri sull'arrivo in Senato del provvedimento, che alla Camera è stato approvato su testo a mia prima firma, per offrire una normativa ampia e coerente che punti anche sulla formazione del personale come forma imprescindibile di prevenzione di abusi e maltrattamenti"



Nessun commento:

Posta un commento