sabato 4 novembre 2017

Stanziate le prime risorse a sostegno di nidi e scuole d'infanzia


BolognaNidi


















Stanziati i primi finanziamenti a sostegno di nidi e scuole d’infanzia. Per far vivere e promuovere il sistema integrato dei servizi educativi da 0 a 6 anni e gli obbiettivi strategici previsti nel dlgs 65/2017 arrivano i primi soldi da parte dello Stato. Alla Conferenza Stato-Regioni si sono definite le risorse disponibili.
Per il 2019 si prevedono 209 milioni di euro, 239 mln per il 2018, 243 mln per il 2019. È prevista una specifica governance in cui il Miur avrà un ruolo di coordinamento, indirizzo e promozione, in sintonia con le Regioni e gli Enti locali, sulla base del Piano di Azione Nazionale che sarà adottato dal Governo.
Chi finanzia cosa? Il Miur assegna le economie alle regioni e le regioni, a loro volta, stanzieranno le risorse ai Comuni in forma singola o associata. La regione Lombardia si piazza al primo posto e riceverà quaranta milioni. 
Cosa finanzia il fondo? Finanzierà interventi in materia di edilizia scolastica, sia con nuove costruzioni che con azioni di ristrutturazione, restauro, riqualificazione, messa in sicurezza e risparmio energetico di stabili di proprietà delle amministrazioni locali. Le risorse sosterranno anche parte delle spese di gestione per l’istruzione 0-6 anni, con lo scopo di incrementare i servizi e finalmente ridurre i costi delle rette sostenute dalle famiglie.
Com’è distribuito il fondo? Per il 2017 il Fondo è ripartito tra le Regioni così: il 40% va alla popolazione di età 0-6 anni, il 50% agli iscritti ai servizi educativi al 31 dicembre 2015, il 10% in proporzione alla popolazione di età 3-6 anni non iscritta alla scuola dell’infanzia statale per garantire un accesso maggiore.

 










Fonti e approfondimenti





Nessun commento:

Posta un commento