lunedì 9 aprile 2018

Maestra d'infanzia arrestata a Varedo per maltrattamenti










 
 
 
Cronaca Bambina La maestra ha 45 anni e costringeva i bambini tra i 4-6 anni a restare seduti con le braccia conserte, fino a tre ore, quando cioè era sola in sezione con i piccoli. Le frasi registrate dalle indagini erano spesso offensive: "Vai al cimitero" "Sei uno sciocco" oppure "stupido". Se i bambini si ribellavano, usava il ricatto e le minacce “se lo dici a qualcuno e sono licenziata ti picchio”. La maestra è stata arrestata dai carabinieri in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari emessa dal gip di Monza per maltrattamenti su minori. Gli episodi sarebbero più di cento. La donna è accusata di aver aggredito i suoi alunni sia verbalmente che fisicamente.Le indagini

Ad avviare le indagini dei carabinieri di Desio (Mi) le segnalazioni di alcuni genitori raccolte dal preside della scuola. Il preside si è poi rivolto alle forze dell'ordine. I militari, come è solito in queste circostanze, hanno posizionato telecamere e cimici per ascoltare e vedere ciò che accadeva in aula quando la maestra era sola con i bambini.L'inchiesta dei carabinieri ha documentato "la condotta violenta, consistente in strattonamenti e schiaffi, verbalmente aggressiva prevaricatrice e capace di determinare nei bambini una condizione di timore, sottomissione e continua costrizione".

I maltrattamenti

Le riprese mostrano come la donne ordinasse ai piccoli di stare seduti per ore in completa immobilità. Li minacciava poi di ritorsioni e li strattonava. Ha costretto un bimbo ad asciugare con l'asciugamano personale dell'acqua che aveva rovesciato a terra ... Alcuni bambini hanno testimoniato di essere costretti a trattenere i bisogni fino all'arrivo dell’altra maestra.
Arrestata dai carabinieri
La maestra arrestata in casa sua, secondo alcune testimonianze avrebbe insultato anche loro, ed è così stata denunciata anche per oltraggio a pubblico ufficiale.

I precedenti

Pare che già tre anni fa avesse ricevuto una sospensione disciplinare per un litigio con una collega e fossero stata documentati episodi di schiaffi ai bambini, per costringerli a rimanere svegli, calci ai piedi, per farli stare composti, spinte per far cadere i bambini seduti in modo non adeguato.

Nessun commento:

Posta un commento