lunedì 11 giugno 2018

Nido e scuola materna? Lo apriamo in casa con mamma e papà









Cronaca Bambina Era abbastanza prevedibile che prima o poi sarebbe successo. L'obbligo del vaccino ha spianato la strada a nidi e scuole d'infanzia alternativi. E se inizialmente erano piccoli gruppi sparuti di genitori ora si sono organizzati e sono pronti a partire a settembre. A Padova si annuncia, durante una manifestazione, l’apertura della prima scuola parentale 06 anni per accogliere i bambini non vaccinati.


Si tratta di scuole parentali che suppliscono la cronica mancanza di servizi educativi e che aggirano l’obbligatorietà dei vaccini. I genitori contrari ai vaccini che non possono per legge iscrivere i bambini ai nidi e alle scuola statale e/o paritarie, hanno trovato un modo alternativo per organizzarsi. A Villafranca Padovana si aprirà una scuola dell’infanzia 0-6 “in casa” che conta per ora 100 bambini. Partirà a settembre. Alcuni iscritti arrivano anche Padova e da altri paesi della provincia. La scuola parentale di Villafranca di fatto sostituisce nido e materna. 


La voce dei genitori
 
Sul quotidiano Il Mattino di Padova i genitori che hanno manifestato ieri a Padova spiegano “So che sto facendo la cosa giusta ma a causa di una legge profondamente ingiusta che pretende di fagocitare la mia libertà di individuo e genitore”. Per i bambini che frequentano le scuole primarie, la multa prevista per legge si traduce in una forma di tassazione secondo i genitori contrari alla vaccinazione “Tassano la nostra libertà e siamo pronti a pagare ma deve essere chiaro che non vaccineremo i nostri figli. ”

 
Alla manifestazione di Padova
Si sono radunate famiglie da diverse parti d’Italia, dal Trentino, all’Emilia, alla Toscana per la manifestazione che si è svolta ieri a Padova. Presenti anche bambini e adulti “vittime” dei vaccini Durante la manifestazione è stata annunciata una proposta di legge popolare sui vaccini che a breve sarà presentata al Parlamento.



Nessun commento:

Posta un commento