giovedì 18 aprile 2019

Slittano le graduatorie. I nidi a Roma sono nel caos















 


Cronaca Bambina Sul sito del comune di Roma capitale appare un breve nota che comunica un nuovo slittamento per la pubblicazione delle graduatorie. I genitori commentano amareggiati sulla pagine fb e molti si scagliano contro il governo del cambiamento quello di Virginia Raggi.



La nota
“Come è noto, la data di pubblicazione della graduatorie provvisorie nidi anno educativo 2019/20 era stata fissata al giorno 16 aprile 2019. A seguito di interventi necessari e non prevedibili sulla piattaforma informatica relativa alle domande di iscrizione ai nidi, e in seguito a circostanze, di natura sia tecnica che giuridica che prevedono la ricollocazione di alcuni bimbi frequentanti alcuni nidi, la data di pubblicazione delle graduatorie provvisorie per l’anno educativo 2019/2020 viene differita al giorno 23 aprile 2019 e la data di pubblicazione delle graduatorie definitive viene differita al giorno 4 giugno 2019”.
Ricollocazione di alcuni bambini?
Ma cosa significa “ricollocazione di alcuni bambini”? Proviamo a ricostruire le ultime vicende che hanno riguardato i servizi educativi a Roma. Poco tempo fa avevamo seguito al notizia del nido Parco Flora chiuso in corso d’anno, perché risultato “improvvisamente” inagibile. (leggi qui) Un caso isolato? No. Dopo un breve giro di contatti con consiglieri di distretti e di Roma Capitale, quello che è emerso è che sono tantissime le strutture educative che sono in condizioni pessime. (Leggi qui
Pessime condizioni? 
Pessime significa che negli ultimi due anni sono crollati tanti controsoffitti, e non solo. Fortunatamente fino ad ora non è mai successo che i bimbi fossero in struttura. Di recente ho incontrato diverse educatrici e maestre che tra rabbia a tristezza mi hanno confermato come le strutture per anni trascurate e in pessime condizioni, in alcune dall'umidità crescono funghi! Sebbene l’ufficio stampa di Roma Capitale ci rimbalzi da un telefono all’altro senza rispondere alle nostre domande, quel che rimane certo è che con ogni probabilità i bambini ricollocati sono bambini spostati da un nido all’altro per problemi di sicurezza e non solo…
La guerra tra nidi pubblici e nidi convenzionati
I nidi pubblici a Roma crollano per incuria e malagestione. Nel frattempo i nidi convenzionati, aperti senza un vero criterio organizzativo nel passato, oggi, cambiato il vento politico sono sotto attacco esposti ad una vera e propria guerra: con controlli continui (senza una reale motivazione più volte durante la settimana) e con un cambio di modalità delle iscrizioni che fanno scalare come ultima possibilità il servizio convenzionato, dopo aver scelto d'obbligo i nidi comunali. Leggi qui. Forse non sono solo questi i motivi per cui le graduatorie slittano per la pubblicazione, ma questi due motivi sono motivi certi per cui gli iscritti calano e si può ben dire: i nidi a Roma capitale sono nel caos! 

Altri articoli i nidi a Roma

Cambia il regolamento  
I nidi crollano 
Nidi convenzionati nuovo affondo



 




Nessun commento:

Posta un commento