Visualizzazione post con etichetta #Nido. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta #Nido. Mostra tutti i post

venerdì 11 gennaio 2019

Sparatoria davanti al nido, ucciso il padre.













Cronaca Bambina I fatti riportati dall'agenzia Ansa sono scarni: quel che è certo che il padre di 34 anni ieri mattina ha accompagnato il bambino al nido Mais e Girasoli e dopo il saluto mattutino è stato freddato con tre colpi di pistola.

venerdì 1 giugno 2018

Lettera aperta di una mamma: quando rinunciamo alla democrazia?

Bolognanidi



















Torna a scriverci Costanza Marri. Una cara amica, un genitore partecipe e una nostra assidua lettrice. Ci propone un pezzo forte riflettendo sul nostro presente quotidiano e sulla politica. Lo fa partendo da una domanda personale: quando ho rinunciato al mio pezzettino di democrazia?

Cara BolognaNidi... In questi giorni in cui tanto si parla di democrazia ho riflettuto molto. Ho rinunciato a capire se il momento buio che sta vivendo l’Italia sia colpa di politici spregiudicati, speculatori finanziari o altro. Fior fiore di giornalisti e opinionisti stanno scrivendo e dicendo fiumi di parole. Ho provato invece a riflettere a cosa può significare la democrazia nel mio piccolo di mamma con bimbi al nido e a scuola.

giovedì 17 maggio 2018

Nido o ludoteca?











 

Cronaca Bambina "Nido o ludoteca? Qualcuno mi spiega che differenza c'è?" La domanda compare su una pagina fb. Inizialmente sorrido quando al leggo, sembra una domanda ingenua e di immediata risposta. Ma scorrendo le tante risposte che continuano ad affiorare copiose, mi rendo conto,  che il quesito non è semplice. Le risposte sono tantissime molte sono ironiche, sarcastiche, altre arrabbiate. In fondo lo che sappiamo un po' tutti sia che siamo semplici genitori, o più esperti addetti ai lavori le ludoteche sono spesso luoghi che funzionano a tutti gli effetti come nidi e a volte, anche come scuole d'infanzia. Non succede solo al sud, dove le regole sono più spesso elastiche, più facilmente scavalcabili, no, succede ovunque. Sono molti gli spazi che aprono come centro giochi o ludoteche e poi funzionano come nidi e si affiancano ad altri luoghi del tutto clandestini.

martedì 20 febbraio 2018

Nidi al privato, campi solari a rischio...la triste realtà di Savona


BolognaNidi










Cronaca Bambina. Mente per le elezioni nazionali, molti partiti, battono il chiodo sui nidi con promesse mirabolanti: Nidi gratis! Sempre più nidi! Da settembre a Savona due nidi saranno affidati a soggetti privati. Due sui cinque complessivi . Dal 2017 si contano meno 40 posti nido, si registra l'aumento delle tariffe mentre le liste d’attesa rimangono alte eppure la giunta continua sulla strada dei tagli e dei risparmi. (leggi qui) E  con l'esternalizzazione si profilano i tanti problemi ormai noti in questi casi: mancanza di continuità educativa, aumento dello stress per il personale ecc ecc

lunedì 19 febbraio 2018

L’incontro tra nido e scuola dell'infanzia. Insieme si cresce meglio









Cronaca Bambina Si tratta di un piccolo progetto per realizzare un percorso educativo continuativo tra nido e scuole. L’iniziativa è promossa dal nido Stella Stellina e dalla Scuola dell'Infanzia dell'Istituto Comprensivo Dante Alighieri. Entrambe le realtà sono ubicate nel comune di Cavriglia in provincia di Arezzo.

martedì 6 febbraio 2018

Il bullismo può iniziare al nido?

BolognaNidi
















Il sette febbraio ricorre la seconda giornata nazionale contro il bullismo.  In questi ultimi anni sempre più spesso si affrontata il bullismo, con il cyberbullismo, quando, gli insulti e le prepotenze corrono on-line. Così sembra che il fenomeno riguardi solo i bambini più grandi. Ma a che età i bulli diventano bulli e le vittime diventano vittime? E come possiamo intervenire noi adulti? Apro alcune riflessioni sul concetto di bullismo un comportamento che può far capolino, fin dalla più tenera età. Si può prevenire con una buona educazione fin dal nido? Cerchiamo di capire insieme come si può affrontare e come si può distinguere da un sano litigio.

lunedì 23 ottobre 2017

Ma il nido fa male ai bambini ricchi?


BolognaNidi











“Questi dati, non dimostrano che l’asilo nido ‘fa male’, ma impongono semmai una riflessione sulla loro organizzazione: perché anche i bimbi di famiglie benestanti possano giovarsene, sarebbe opportuno aumentare il numero di educatori e

venerdì 13 ottobre 2017

Educazione di genere? Partiamo dal nido


BolognaNidi










Intervista a..Scosse è un'associazione giovane eppure conta già a suo credito tantissime iniziative condotte dentro e fuori le scuole. Tutte le attività mirano a contrastare le discriminazioni di genere. Per farvi un'idea più precisa potete scorrere il sito da qui. Molte iniziative si concentrano sull'educazione e sulla primissima infanzia. "E' fondamentale -ci spiega Sara Marini vicepresidente dell'associazione- partire dai bambini piccoli e fare formazione fin dal nido per proseguire alla scuola d'infanzia". Oggi abbiamo incontrato Sara Marini per parlare di genere e formazione, di educazione e pedagogia, di infanzia e genitorialità per poi approdare alla politica e all'economia. 

martedì 26 settembre 2017

Più qualità nei nidi di Bolzano

 
BolognaNidi













Cronaca Bambina. Meno bambini per educatore e più pedagogisti per tutti. Così si potrebbe riassumere il nuovo regolamento, in fase di approvazione, che in questi giorni l'assessore provinciale alle politiche della famiglia Waltraud Deeg ha presentato alla Consulta Famigliare

venerdì 23 giugno 2017

Il passaggio tra nido e scuola d'infanzia

BolognaNidi











Parole e pensieri... E' vero ogni volta che scrivo di scuola d'infanzia le parole che uso si fanno pesanti. Lo so. E quando un lettore mi scrive che sono poco obbiettiva e do giudizi troppo severi, non posso che sentirmi colpita ma anche stimolata. Oggi pubblico l'ultimo post prima della chiusura estiva e vorrei intavolare una riflessione aperta.

mercoledì 21 giugno 2017

Mai più bimbi dimenticati in auto con l'aiuto del nido

BolognaNidi
















Cronaca bambina. I nidi rispondono alla sindrome del bambino dimenticato in auto in modo semplice e concreto. Dimenticare il bambino sul veicolo, pensando magari, di averlo affidato alla cure del nido purtroppo può significare morte. Come è successo nei giorni scorsi in provincia di Arezzo. Sembra impossibile crederlo ma può succedere a tutti anche al genitore più attento. Le risposte in commercio sono tante: da seggiolini con allarme a stringhe rosse che collegano portiera a seggiolino. Ora anche i nidi rispondono a questa sindrome come solo i nidi sanno fare e fanno da sempre, cioè relazionandosi direttamente con i genitori.   

martedì 13 giugno 2017

Non parlare di sesso ai bambini!

BolognaNidi













Cronaca Bambina. E' ormai diventato un caso. Alla scuola primaria Sant'Agnese di Modena l'educazione sessuale scandalizza i genitori e fa notizia su tutti i media. E ' la scheda didattica con disegni e spiegazioni a creare disagio tra i genitori dei bambini della quinta classe. "Non si può essere così espliciti!" Scrive qualcuno "Mio figlio è tornato a casa e mi ha chiesto se anche noi facciamo sesso!" Aggiunge qualcun altro. Sulla scheda incriminata si sono avviate le più suggestive riflessioni e mille opinioni. C'è chi approva, chi la definisce oscena e chi sostiene che va bene ma sarebbe stato meglio se...
Educazione sessuale in UE
L'Italia è uno dei pochi paesi della UE con Cipro, Regno Unito, Bulgaria, Polonia e Romania dove l'educazione sessuale non è entrata a scuola. O meglio è affidata al buon senso e alla sensibilità di ogni singolo istituto. L'ora di educazione sessuale va preventivamente concordato con i genitori co-responsabili delle informazioni che vengono date ai figli.

giovedì 6 aprile 2017

Obbligo di vaccino ai nidi lombardi

BolognaNidi




Cronaca Bambina. Ieri la regione Lombardia ha approvato con 34 voti favorevoli, su 50 votanti, la proposta di rendere obbligatorio 4 vaccinazione ai piccoli del nido. I 4 vaccini d'obbligo riguardano: tetano, difterite, epatite B e poliomelite. La giunta dovrà poi deliberare la normativa definendo i criteri attuativi. La Lombardia di Maroni, segue le scelte già intraprese dalla giunta Bonaccini  per l'Emilia Romagna, subito seguite della Toscana di Rossi. Nel mentre la Ministro Fedeli a margine del convegno "Nutrire insieme il futuro", svoltosi  ieri l'altro, a Bologna, frena gli entusiasmi su una possibile legge nazionale, che imponga il vaccino a tutti i bambini delle scuole dell'obbligo. Il Ministro annuncia invece la preparazione di una circolare congiunta: tra Miur e istruzione delle Salute in proposito. Il fatto è dichiara il Ministro, che si deve garantire la possibilità di frequentare la scuola a tutti quelli che ne facciano richiesta, e d'altro canto, si deve tutelare la salute dei piccoli cittadini.
Ora c'è da chiedersi: come mai i ragazzi stranieri nel centro d'accoglienza per minori non accompagnati, che hanno fatto richiesta di frequentare la scuola, non si è dato questo diritto?....E ancora a cosa mai potrà servire una circolare, un pezzo di carta, rispetto ad un problema che sta assumendo proporzioni sempre più grandi?  E ancora: come mai si è dovuti arrivare a questo punto, quando l'immunità di gregge è in pericolo,  per scrivere una circolare? La politica pare muoversi, anche in quest'occasione con passi lenti e poco accorti, senza sapere ascoltare la realtà e le necessità dei suoi cittadini.