Visualizzazione post con etichetta bologna. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta bologna. Mostra tutti i post

venerdì 1 marzo 2019

Bologna assume: previsti più di 300 nuovi dipendenti


BolognaNidi














Cronaca Bambina Il Comune di Bologna assume: per quest'anno sono previsti più di 300 nuovi dipendenti. L’obiettivo rimane quello di rafforzare la macchina amministrativa. La nota degli ufficio comunali sottolinea come la città sia ancora oggi “tra (le amministrazioni) le più efficienti in Italia” 

venerdì 30 novembre 2018

Percorsi di "lessico educativo" per conoscere meglio i servizi educativi ZeroSei


BolognaNidi





















Cronaca Bambina Come integrare mamme e bambini nei servizi educativi Zerosei? Favorendo la conoscenza della lingua italiana e la conoscenza dei servizi educativi in città. Il Centro RiESco del Comune di Bologna organizza speciali corsi di italiano dedicati alle mamme straniere di bambini di età 0-6 anni.

mercoledì 5 settembre 2018

Cosa abbiamo in comune. L'Open day dell'offerta formativa a Bologna


BolognaNidi









Cronaca Bambina Domani a Palazzo Re Enzo ritorna per il V anno "Cosa Abbiamo in comune" l'open day di presentazione dell'offerta formativa presente sul territorio metropolitano. La giornata è dedicata a insegnanti, dirigenti scolastici ed educatori. Saranno presenti 80 soggetti tra istituzioni, fondazioni, enti, associazioni e importanti realtà del territorio metropolitano per raccontare in anteprima le tante opportunità formative a disposizione di tutte le scuole di ogni ordine e grado del territorio metropolitano bolognese nel prossimo anno scolastico.

venerdì 15 giugno 2018

Bologna: Centri estivi ancora posti liberi


BolognaNidi
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Cronaca Bambina A Bologna sono state fino ad ora circa 5.000 le domande di iscrizione arrivate per i centri estivi coordinati dalla Ies (Istituzione Educazione e Scuola). I centri sono rivolti ai bambini dai 3 ai 14 anni. Ci sono ancora posti residui dopo le rinunce. L'elenco dei posti è pubblicato sul sito del comune. Di seguito tutte le informazioni necessarie.

sabato 7 aprile 2018

Elezioni rsu per i nidi e le scuole d’infanzia bolognesi















Speciale elezioni rsu Bologna Ho fatto un giro di interviste ai rappresentanti sindacali che lavorano nei nidi e nelle scuole d’infanzia bolognesi e che partecipano alle elezioni. E’ stato un tour faticoso in cui sono emersi alcuni temi costanti, mentre altre questioni, hanno assunto connotati del tutto differenti a seconda della sigla sindacale e dal punto di vista dell’intervistato. 

mercoledì 28 marzo 2018

Bologna: 500 posti a 700 euro e ulteriori sconti per i nidi privati


Bolognanidi

 











Cronaca Bambina La delibera di Giunta è stata approvata ieri su proposta della vicesindaco e assessore alla scuola Marilena Pillati. Da settembre partirà il nuovo sistema di convenzioni con i nidi a gestione privata. Oltre 500 posti a disposizione delle famiglie bolognesi con rette scontate fino a 640 euro al mese.Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa.

martedì 6 marzo 2018

Bimbo di 18 mesi scappa dal nido, dopo aver trovato il cancello aperto


BolognaNidi













Cronaca Bambina Scappa dal nido dopo aver trovato il cancello aperto. A salvare il piccolo fuggitivo è una passante che lo recupera sulle strisce pedonali. E’ successo stamattina al Nido Gatto Talete, di Castel Maggiore in provincia di Bologna. Il bimbo di 18 mesi si avventura per soli pochi metri, ma abbastanza da raggiungere la strada via Ungaretti. Una passante lo trova e lo riconsegnato all'educatrice che accortasi della sua scomparsa, si era precipitata a cercarlo. 

sabato 17 febbraio 2018

Fascisti a Bologna? Abbiamo bisogno di risposte pedagogiche

BolognaNidi













Pensieri e parole... Ieri Forza Nuova, movimento di estrema destra, è arrivata a Bologna per fare un comizio elettorale. Il comizio, dopo varie discussioni, si è svolto in centro città, e non in periferia come si era ipotizzato inizialmente. E Bologna durante la giornata ha avvertito questa presenza estranea, ancora prima dell'inizio del comizio. Ci sono stati scontri fin dal mattino quando alcuni manifestanti, tutti giovani, hanno fatto incursione a Palazzo comunale per appendere lo striscione "Consiglio comunale complice dei fascisti". E se da una parte ci sono giovani vestiti di nero, pochi (secondo il fatto quotidiano erano solo in 11) dall'altra c'erano altri giovani rossi, diciamo così per semplificare. Entrambi hanno agito nel caos lasciato da una mancata guida politica, sempre più evidente, e da una mancata risposta pedagogica. Questo secondo aspetto è quello che mi interessa di più e sul quale credo valga la pena fare un ragionamento che alla fine ci porta al pedagogista Loris Malaguzi che affermava: "educare è politica".

venerdì 9 febbraio 2018

Mangia le fave al nido e rischia la vita...Un problema di pappa o di fiducia?

BolognaNidi












Cronaca Bambina E' successo qualche giorno fa a Bologna, fortunatamente senza gravi conseguenze, un bambino di soli due anni dopo aver mangiato la pappa al nido, un piatto di pasta e fave, è stato male, molto male. Purtroppo il piccolo ha scoperto così di essere affetto da favismo (anemia emolitica). La notizia è apparsa sulle pagine dei quotidiani locali e oggi è finita sul tavolo dell'assessore Marilena Pillati, quando la consigliere Elena Foresti, durante il question time, ha domandato: "Non sarà il caso di eliminare le fave nelle diete del nido?" Ma forse la domanda da porsi è un'altra, ed è più complessa: "Non sarà il caso di avere maggiore fiducia nelle istituzioni?". Vediamo insieme come si sono svolti i fatti e la risposta dall'assessore.

martedì 6 febbraio 2018

Party of life. Keith Haring, a vision. Piccola guida per bambini































Arte Bambina. Bambini oggi vi racconto la storia di un’artista che quasi certamente vi piacerà fin dal primo sguardo. Lo potete vedere a Bologna fino al 25 febbraio in una mostra che s'intitola: Party of life, che significa "La festa della vita". Il biglietto costa poco, solo 3 euro e lui è un pittore che piace un po' a tutti anche ai genitori. Perché? Perché dipinge in modo semplice, con forme simpatiche e colori vivaci. Purtroppo il nostro eroe è morto giovane, aveva solo 32 anni, eppure ha dipinto tantissimo, perché ha iniziato a disegnare, dipingere, colorare a sperimentare fin da bambino. 

domenica 21 gennaio 2018

A Bologna: #ScuolaDigitale. Cosa ne pensano i ragazzi?


BolognaNidi












Cronaca Bambina. Sono stati tre giorni intensi e ricchi di appuntamenti, idee e presentazioni di progetti tutti, o quasi, dedicati alla #ScuolaDigitale. Bologna ha ospitato “Futura” nell’elegante cornice di Piazza Maggiore. L’evento ha registrato il passaggio di oltre 9mila persone tra addetti ai lavori, studenti e insegnanti. Il Ministero dell’Istruzione in collaborazione con il Comune di Bologna ha fatto il punto sui temi del Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) e sulla sua attuazione. L’ho visitata, ho curiosato tra gli stand e ho intervistato sopratutto i ragazzi. Ecco cosa ho scoperto e visto.

venerdì 19 gennaio 2018

Centri estivi: trovato accordo sindacale. Migliorano le condizioni di lavoro per 500 educatori


BolognaNidi











Cronaca Bambina. “Abbiamo vinto una battaglia, vogliamo vincere la guerra!” Scrivono in un lungo comunicato i sindacati generale di base. Le notizie sono davvero buone per gli educatori dei centri estivi che potranno continuare a lavorare in continuità con il periodo invernale e con un "contratto vero!- si legge sul comunicato che continua- E' l'inizio della fine dei rimborsi spese delle società sportive!” E se non tutti i nodi sono stati sciolti è certo che un passo avanti verso migliori condizioni lavorative è stato fatto.

martedì 16 gennaio 2018

Aprono nuovi poli educativi 0-6 e si riducono posti nido

BolognaNidi

















Cronaca bambina. La notizia la riprendo da un post pubblicato su FB a firma di  Cristina Zamboni rsu Autonomia Democrazia Insieme (ADI). Il fatto succede in due nidi bolognesi, entrambi in un quartiere di periferia, il quartiere Savena. I ndi si trasformeranno in due poli 06. L'annuncio, racconta lo scrivente, "viene dato durante il collegio docenti, quando le educatrici di un nido Pezzoli, illustrano il nuovo progetto realizzato in questi mesi nel stesso nido. Il polo educativo 0-6 che sarà costituito da una sezione di nido e da una sezione di scuola dell'Infanzia non sarà gestito da insegnati ma dalle stesse educatrici del nido, in possesso del diploma di scuola d'infanzia". Non si tratta di una novità bolognese perché da almeno un paio d'anni anche il comune di  Parma ha adattato il sistema di continuità tra nido e scuola in questo modo.

lunedì 18 dicembre 2017

Scuola comunale a pagamento: la triste discussione in consiglio

BolognaNidi















Cronaca Bambina Oggi il consiglio comunale di Bologna ha scritto un capitolo triste della storia della città. Si manda in pensione la frase contenuta nel regolamento della scuola: " la scuola d'infanzia comunale è gratuita per tutti" e si riscrive "la scuola d'infanzia è sostanzialmente gratuita..." 
Il consiglio ha votato la delibera che introduce la retta alla scuola d'infanzia che andrà a coincidere con l'attuale retta della mensa. (leggi qui
La maggioranza composta dal Partito Democratico ha votato  favorevolmente, scelta civica e movimento 5stelle si sono espressi con parere contrario, Lega e Forza Italia non hanno votato. Tre gli astenuti con Città comune con Amelia e Insieme Bologna. Nel mentre il comitato scuola e costituzione ha depositato una petizione che in pochi giorni ha raccolto oltre 6000 firme. Vediamo insieme i principali punti discussi, commentando alla luce del contesto nazionale e in particolare quello di  Torino, città più volte citata.

martedì 7 novembre 2017

Bambini in bicicletta: quale sicurezza sulle piste ciclabili?



BolognaNidi







  
Cronaca bambina. In questi giorni a Bologna si è parlato, scritto e discusso molto sul traffico cittadino e sull'increscioso aumento di incidenti in bicicletta. Nei primi dieci mesi del 2017 sono cinque i ciclisti deceduti. Molti più di quelli dell'anno precedente, che erano due, e anche del 2015. In realtà secondo l'osservatorio regionale della sicurezza in strada, che ci fornisce tutti i dati, gli incidenti sono dovuti in gran parte all'abuso di alcol. Mentre l'aumento degli incidenti in bicicletta potrebbe essere dovuto, anche, all'aumento dell'uso della bicicletta in generale (si registra un +25%) . L'osservatorio invita i ciclisti a rispettare le regole seguendo le indicazioni della cartellonistica e usare le piste ciclabili dove ci sono. Personalmente quest'ultimo consiglio non lo seguirò ne' per me, ne' per le mie bambine.

venerdì 3 novembre 2017

La qualità del nido? E' fatta dalle persone

Nido Gozzadini














Intervista a… C’è un cancello che si apre sui viali di Bologna, superato il quale, dopo un breve viottolo di sassi, si accede al nido Gozzadini. “Forse è il nido più piccolo della città, di certo, per me è il più bello!” Mi dice l’educatrice che mi riceve con un sorriso. Oggi incontro Elisa Braga educatrice dal 1997 e al nido Gozzadini dal 2000. Come tutti i nidi, il Gozzadini, è speciale e unico. Al centro della sua particolarità c’è la comunicazione e la relazione che lega educatori, collaboratori e genitori. Vediamo insieme come.

venerdì 27 ottobre 2017

Nidi e scuole a Bologna. Intervista alla consigliera (maestra) Elena Foresti
















Intervista a... Ho incontrato Elena Foresti consigliera del M5S a Bologna per due motivi. Primo la consigliera sta portando avanti, da oltre un anno, un'interessante indagine sull'edilizia scolastica. Lo fa di persona girando di nidi in nido, e di scuola in scuola, prendendo appunti sul suo tablet, prendendo nota delle crepe, dei dislivelli, dello stato degli infissi e della sicurezza. Lo fa di persona incontrando i genitori gli educatori, i collaboratori e gli insegnanti. E in un momento in cui la politica pare lontana anni luce della gente comune, mi pare un lavoro notevole. Un lavoro che oltre che avvicinare politica e scuola ha fatto nel tempo segnalazioni preziose e sta ottenendo risultati concreti. Il secondo motivo per cui ho voluto incontrarla è che la Foresti è un'insegnante di scuola d'infanzia al comune di Bologna, o per lo meno, lo è stata fino allo scorso anno. Insomma lei di nidi e le scuola li conosce da più punti di vista e ne ha una visone consapevole.

sabato 3 giugno 2017

Che fine farà il giardino del Guasto?












Cronaca Bambina. Disattenzione ai cittadini che fanno, poca cura verso i bambini che giocano, si divertono e stanno insieme e poco rispetto verso tante famiglie. Cosa sta succedendo a Bologna? Qual'è la poca attenzione dimostrata verso i bambini? Facciamo un passo indietro. Alcuni anni alcuni cittadini consapevoli e attivi hanno fondato l'associazione del Giardino del Guasto. L'associazione ha progetto e realizzato, in un pericoloso giardino cittadino, un luogo per bambini, protetto e accogliente. ( Ne abbiamo raccontato in questo post) Qui i piccoli potevano

martedì 16 maggio 2017

Cosa succede nei nidi a luglio?

 
BolognaNidi
















Cronaca bambina. E' un tema ricorrente. Ogni estate, o quasi, torna ad affacciarsi sulle pagine dei media. Di città, in città, si torna a discutere di nidi e scuole d'infanzia aperte anche in estate. I genitori hanno ragioni più che solide  dalla loro: devono continuare a lavorare nonostante tutto. D'altra parte i lavoratori hanno ragioni altrettanto solide: arrivati a giungo stremati e il loro è un lavoro particolarmente delicato. Quest'anno almeno in  due città, Firenze e Bologna, la notizia torna alla ribalta. E sullo sfondo ci sono contese di origine contrattuale e salariale. La vicenda è davvero complessa, ma a noi interessa capire sopratutto cosa succede in estate nei nidi cittadini?

giovedì 4 maggio 2017

Bologna: liste d'attesa azzerate. Navile e Savena soffrono: nuove sezioni e posti gratis alle private.


Liste d’attesa azzerateÈ un comunicato abbastanza lungo quello con cui Palazzo d’Accursio fa il punto sui numeri delle scuole dell’infanzia cittadine. La nota si apre con un annuncio: “la lista d'attesa delle scuole dell'infanzia del Comune di Bologna è di fatto azzerata: come accuto l'anno scorso, anche quest'anno il numero di domande è circa pari al numero dei posti a disposizione nelle scuole comunali e statali della città”. Ciò per Palazzo d'Accursio è il frutto dell’ “impegno straordinario messo in campo dall'Amministrazione comunale già nello scorso mandato, un impegno che ha consentito di incrementare i posti complessivamente offerti ad oggi di circa 800 unità”. Posti viene spiegato che fanno fronte “non solo alla lista di attesa ereditata all’inizio dello scorso mandato, ma anche all'altrettanto consistente aumento della domanda degli ultimi anni.” Il numero delle domande – viene spiegato – è passato dalle 2705 dell’anno scolastico 2015/16 alle 2904 relative al 
prossimo anno scolastico.
 Savena e Navile continuano a soffrire -  La situazione viene giudicata “complessivamente positiva”, ma l’amministrazione non nasconde le sofferenze esistenti nei quartieri Savena e Navile. Questi due quartieri sono gli unici in cui il numero delle richieste ha superato i posti disponibili. Nel quartiere Navile mancano 11 posti e al Savena 91.